Asia Argento è fuori da “X Factor”

L'annuncio è arrivato pochi minuti fa durante una conferenza stampa nella sede di Sky. L'attrice sarà in onda nelle prime puntate "per tutelare i concorrenti", ma non parteciperà ai live. Ancora da nominare il suo sostituto

Asia Argento lascerà X Factor. L’annuncio tanto atteso è arrivato pochi minuti fa, nel corso di una conferenza stampa negli studi di Sky a Milano, in cui sono state mostrate le immagini della prima puntata del talent in onda domani sera. Le dichiarazioni pongono fine a lunghe settimane di voci: la notizia era nell’aria da tempo, ma l’ufficialità era sempre mancata. “Di comune accordo l’artista, Sky Italia e FreemantleMedia Italia hanno deciso di interrompere la collaborazione per tutelare i concorrenti rispetto a una vicenda che è estranea a loro e al programma e che toglierebbe l’attenzione dal vero fulcro di X Factor, la musica e il talento”, si legge su un comunicato stampa.

Asia Argento, assente alla conferenza stampa, a differenza degli altri giudici, sarà quindi protagonista delle prime puntate dello spettacolo, già registrate nelle scorse settimane. Poi cederà il posto per i live, in onda tra cinque settimane. Il suo sostituto sarà annunciato più avanti, entro la prossima settimana, è quanto viene garantito.

“Asia è stata travolta come noi dalla vicenda e abbiamo scelto assieme di evitare che la cosa impattasse sul programma. Funzionava alla grande come giudice, era una scommessa. Avevamo già pensato a lei gli anni passati, e non solo sull’onda del #MeToo. Lei ha una grandissima cultura musicale, vi avrebbe sorpreso ai live. Siamo dispiaciuti”, dice Lorenzo Mieli, AD di Fremantle Media. “Non abbiamo mai pensato di rigirare le puntate già registrate, per rispetto dei ragazzi che hanno partecipato e dei 12 che hanno scelto. Quelle puntate erano state girate prima dello scandalo, che non ha inficiato in alcun modo le selezioni. Invece i live avrebbero rischiato di essere influenzati dall’accaduto”, aggiunge. “L’identikit del nuovo giudice non c’è, tutti i nomi che circolano ora valgono”, spiega Nils Hartmann, direttore delle produzioni originali di Sky.

“Condivido la decisione della sostituzione, spero che anche la scelta del nuovo giudice sia presa a totale tutela dei concorrenti e che non si ricerchi a tutti i costi la novità fine a se stessa”, il commento di Fedez. Si sofferma sulla notizia anche Manuel Agnelli. “Sono addolorato perché sono amico di Asia. Lei è una persona facilmente attaccabile, molto fragile e con un sacco di scheletri nell’armadio, ma questa vicenda ha raggiunto vertici di distorsione davvero pericolosi”.

“Il New York Times non è un tribunale” prosegue il frontman degli Afterhours, “e senza un processo non ci può essere una condanna: c’è stata una comunicazione mostruosa attorno alla vicenda, uno schifo. Io, personalmente, sono convinto che Asia non sia colpevole. Mi spiace anche perché sono convinto che questa fosse la miglior giuria degli ultimi anni. Sono molto triste, ma ritengo che portarla ai live con questo tipo di pressione addosso sarebbe stato sbagliato anche per lei”. “Era brava, mi aveva convinto come giudice”, dice Mara Maionchi.

Asia paga lo scandalo che l’ha travolta a fine agosto. A scatenarlo il New York Times, che ha svelato l’esistenza di un accordo economico tra la figlia di Dario Argento e Jimmy Bennett, ex “bambino prodigio” del cinema americano conosciuto sul set di Ingannevole è il cuore più di ogni cosa, che le avrebbe chiesto 380 mila dollari per non rivelare di essere stato aggredito e di aver avuto un rapporto sessuale con lei quando aveva 17 anni.

Asia Argento al tavolo dei giudici di “X Factor”

L’attrice ha poi sostenuto di aver subito una sorta di ricatto da parte di Bennett, che “versava in gravi difficoltà economiche”, e di aver per questo assecondato le sue richieste, con l’appoggio del suo ex compagno Anthony Bourdain, scomparso l’8 giugno. Parole ribadite nelle scorse ore dal suo avvocato, che ha spiegato come Asia abbia ora deciso di bloccare i pagamenti già avviati.

Bennett, dopo giorni di silenzio, aveva invece confermato la versione riportata dal NYT, e spiegato di non aver denunciato prima l’avvenuto perché mi vergognavo e avevo paura di essere coinvolto nel circo mediatico”. Ora era arrivato il momento di non tacere, perché “molte donne e uomini coraggiosi hanno parlato delle proprie esperienze durante il movimento #metoo e apprezzo il coraggio che ognuno di loro ha avuto per prendere una posizione del genere”.

Asia Argento era stata tra le prime attrici a denunciare le molestie dell’ex super-produttore di Hollywood Harvey Weinstein, e una delle animatrici del movimento #MeToo. Proprio per questo motivo in tanti sono rimasti sconcertati da quanto accaduto, tanto che negli scorsi giorni Rose McGowan, altra figura molto in vista del gruppo “neo-femminista”, la scaricava. “Eri un’amica. Sii onesta. Lascia che la giustizia segua il suo corso. Sii la persona che avresti voluto fosse Harvey”, le sue parole.

Maionchi, Agnelli, Fedez: i tre giudici confermati dalla scorsa stagione

L’annuncio dell’entrata di Asia Argento tra i giudici di X Factor, unico volto nuovo al tavolo del programma, era arrivato a fine maggio. La bufera-Bennett è scoppiata proprio a ridosso dell’esordio dello show – che vede i confermatissimi Maionchi, Agnelli e Fedez come talent e Alessandro Cattelan come presentatore -, e ha complicato parecchio i piani di Sky. Dopo le indiscrezione del NYT, l’emittente aveva fatto sapere che, in caso fossero state confermate, la giudice avrebbe dovuto lasciare il suo ruolo. Ora la conferma.

Tra le altre notizie diffuse stamattina, la fascia giornaliera quotidiana sarà affidata a Benji e Fede, che prendono il posto di Aurora Ramazzotti. Simone Ferrari sarà invece il direttore artistico di questa edizione. Inoltre i Måneskin saranno ospiti della prima puntata.