Home TV News TV

‘The New Pope’, Paolo Sorrentino svela i primi retroscena

Il Lenny Belardo di Jude Law finisce in coma ma potrebbe risvegliarsi. Nel frattempo è stato eletto un nuovo Papa: Giovanni Paolo III interpretato da John Malkovich

Jude Law e John Malkovich nella prima foto ufficiale di 'The New Pope'. Credit: Gianni Fiorito.

Lenny Belardo, o meglio Pio XIII (Jude Law), è in coma. E il potente Segretario di Stato, il cardinale Voiello (Silvio Orlando), prende una decisione importante: deve essere eletto un altro Papa. Queste le prime anticipazioni su The New Pope, la serie tv sequel di The Young Pope by Paolo Sorrentino che verrà presentata in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia (episodi 2 e 7).

“La scelta cade su un cardinale inglese, piuttosto sui generis, ma Pio XIII non è morto e potrebbe risvegliarsi”, ha rivelato il regista premio Oscar. “Ci sembrava troppo costoso tenere Jude a dormire per tutta la serie”, ha scherzato parlando della trama dei nuovi episodi, che saranno in tutto nove.

Il nuovo Papa, interpretato da John Malkovich, prende il nome di Giovanni Paolo III: il nesso con Wojtyla derivante della scelta del nome è “solo un vago orientamento”, ha precisato lo stesso Sorrentino. Come nella realtà con Benedetto e Francesco, nello show convivono due pontefici: “La somiglianza è solo formale, Ratzinger non ha poteri effettivi. Nella nostra storia l’interazione tra i due è diversa”.

Malkovich ha raccontato: “Il mio personaggio è più moderno di quanto si possa immaginare: è un uomo che professa convincimenti che sembrano dimenticati, è a favore del compromesso e opera affinché gli estremismi non prendano piede in Vaticano”.

In The New Pope il tentativo è quello di “analizzare certi pericoli che derivano da forme di fanatismo. Dopo un Papa intransigente, ne viene eletto uno più incline a mediare, ispirandosi a principi e a valori profondi. Ma attenzione: anche il nostro Giovanni Paolo III non è un santo”, ha affermato Sorrentino.

Non è stato possibile girare in Vaticano e al Teatro 5 di Cinecittà, tempio felliniano, sono stati ricostruiti parte della Cappella Sistina a grandezza naturale, la Pietà, il balcone dell’Angelus. Per la serie sono serviti sei mesi di lavoro, 103 attori, 9 mila comparse provenienti da 65 Paesi e una troupe di 140 persone.

The New Pope è una produzione originale Sky Studios, HBO e Canal +, prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside, coprodotta da Haut et Court Tv e The Mediapro Studio e andrà in onda su Sky in autunno.

Leggi anche