Home TV News TV

‘Resident Evil’ diventerà una serie tv per Netflix

La saga di videogame horror, dopo i film con Milla Jovovich, ora diventerà una serie per il servizio di streaming

Milla Jovovich in 'Resident Evil: Extinction' (2007)

Foto DG / IPA

Lo ha annunciato il sito Deadline, molto vicino a Hollywood, in occasione dell’uscita di Resident Evil 2, il remake del videogame del 1998 che ha rilanciato il franchise in grande stile.

Lo studio che svilupperà la serie originale sarà Constantin Films, la casa di produzione tedesca dietro alla versione cinematografica della saga (i 6 film con protagonista Milla Jovovich, per intenderci, che si è conclusa nel 2016 con RE: The Final Chapter: la serie di pellicole tratte dai videogame che ha guadagnato di più nella storia). La serie tv dovrebbe espandere l’universo narrativo e la mitologia di Resident Evil, approfondendo le trame nascoste della Umbrella Corporation e il nuovo ordine mondiale che si è creato in seguito al dilagare del virus che trasforma gli uomini in zombie/mutanti. La serie tv non ha ancora uno showrunner, ma dovrebbe conservare tutte le caratteristiche tipiche del franchise sviluppato da Capcom, come gli easter egg e le sequenze di azione.

Resident Evil sarà la quarta serie tv che Netflix prende dal mondo dei videogame, dopo Skylanders Academy, Castlevania e The Witcher (quest’ultima attualmente in produzione).

Leggi anche