Home TV News TV

Narcos, uno dei produttori è stato ucciso in Messico

Il corpo di Carlos Munoz Portal è stato ritrovato in un'auto a noleggio crivellato da colpi di arma da fuoco

Carlos Munoz Portal, location scout e produttore di Narcos, è stato assassinato in Messico. Era sul posto per esplorare alcune possibili location per la prossima stagione della serie Netflix dedicata al mondo del narcotraffico sudamericano. Portal era un fotografo e produttore freelance, e ha lavorato alle location di molti film di successo.

Il corpo, massacrato da numerosi colpi di arma da fuoco, è stato ritrovato in un’auto a noleggio a San Bartolo Actopan, in una delle regioni più violente del paese. La polizia, però, non ha avanzato ipotesi sul movente: le indagini saranno lunghe e difficili, come spesso accade negli omicidi connessi alla guerra del narcotraffico.

Solo a luglio nella zona di San Bartolo sono morte 182 persone per delitti legati al Cartel. Portal si trovava in Messico a spese della produzione, ma non è chiaro cosa ci facesse in quella regione così violenta: non ci sono testimoni e, secondo le prime indiscrezioni raccolte dalla stampa, non è detto che l’omicidio sia avvenuto nello stesso posto dove è stato ritrovato il cadavere.

Leggi anche