“Lemonade” di Beyoncé potrebbe essere nominato agli Emmy

La HBO proporrà il visual album ai premi televisivi. La cantante è stata candidata altre due volte in passato
Una delle scene di "Lemonade" di Beyoncé

Una delle scene di "Lemonade" di Beyoncé


A soli 4 giorni dalla sua pubblicazione, il nuovo lavoro di Beyoncé, Lemonade, è diventato già di culto. Per la varietà e la ricchezza dei suoni, per le tematiche trattate (dal Female Power alla crisi della famiglia perfetta Carter-Knowles), perché ogni uscita di Beyoncé stravolge le regole della discografia pop e perché questa volta le 12 canzoni sono state accompagnate da un cortometraggio che trasforma in immagini il progetto che, come recitano i comunicati, vuole rappresentare il «viaggio di auto-conoscenza e guarigione che ogni donna intraprende».

Lo speciale televisivo andato in onda sabato sera (e seguito da più di 800.000 persone) conferisce al lavoro un valore aggiunto: Lemonade potrebbe infatti essere candidato agli Emmy. Secondo Variety infatti, la HBO avrebbe in piano di sottoporrlo ai premi televisivi più importanti del pianeta per la categoria “Miglior speciale varietà, musicale o comico”. Negli ultimi due anni l’award è stato vinto da AFI Life Achievement Award: A Tribute to Mel Brooks (2014) e da Saturday Night Live 40th Anniversary Special (2015).

Lemonade sarà inoltre probabilmente candidato in altre categorie degli Emmy, come Lighting Direction e Design. Beyoncé è stata già candidata ai premi nel 2013, per il Super Bowl XLVII Halftime Show e nel 2015 per On the Run Tour: Beyoncé and Jay Z.

Se vi siete persi lo speciale potete recuperarlo anche su Amazon, dove è disponibile con il preorder dell’album