Home TV News TV

Kit Harington: «Non ho visto l’ultima stagione di Game Of Thrones»

Durante un'intervista rilasciata nel backstage degli Emmy, l'attore ha rivelato di non aver ancora visto la stagione conclusiva della serie di cui è il protagonista: «In questo modo ho affrontato le polemiche sul finale»

Foto di Macall B. Polay/courtesy of HBO

Il suo fratellino Bran potrà pur esser diventato il nuovo re dei Sette Regni, ma Jon Snow non ne sa nulla. Infatti, l’attore che interpreta l’eroe di Game Of Thrones, Kit Harington, durante un’intervista nel backstage degli Emmy Awards 2019 ha confessato di non aver visto l’ultima e conclusiva stagione della serie di cui è protagonista. «Non ho ancora visto l’ultima stagione, in questo modo ho affrontato le polemiche», ha detto l’attore, riferendosi alle controversie scatenatesi per il finale di stagione, da molti fan considerato deludente a tal punto da indire una petizione per girare nuovamente le ultime scene del Trono di Spade.

«Non ho visto la stagione finale, ma so bene cosa è significato girarla», ha aggiunto l’attore, «È stata dura, e tutti si sono impegnati al massimo per realizzarla». Be, dalle bottigliette d’acqua o dalle tazze di caffè lasciate sul set dalla troupe durante le riprese non si direbbe, ma non c’è ombra di dubbio che Kit avesse a cuore le vicende del suo Jon, e le lacrime raccontate dal documentario The Last Watch sono più che convincenti.

«Mentre registravamo, sapevamo che stavamo facendo la cosa giusta», ha aggiunto Harington, «Era giusto per noi, era giusto per la storia, era giusto anche per quei personaggi che avevamo fatto vivere per 10 anni. Per questo le polemiche sul finale non ci hanno toccato più di tanto».

Insomma, nonostante l’attore non abbia visto come il suo lavoro è stato portato sul piccolo schermo, sembra comunque convinto del risultato. Al contrario, l’Academy non ha gradito come in passato l’ottava stagione di GoT: candidata in ben 32 categorie, la serie targata HBO si è portata a casa appena due statuette importanti, tra cui quella assegnata a Peter Dinklage come miglior attore non protagonista per il suo Tyrion Lannister e quella come miglior serie drammatica. E nonostante i crediti tecnici, sono rimasti a bocca asciutta i due creatori della serie, David Benioff e Dan Weiss, e forse è giusto così.

Leggi anche