Home TV & Serie News TV

Il Duca di Hastings non apparirà nella seconda stagione di ‘Bridgerton’

Regé-Jean Page saluta la serie: lo hanno annunciato Netflix e Shondaland tramite Lady Whistledown. I nuovi episodi si concentreranno sulla ricerca dell'amore da parte di Anthony Bridgerton

Regé-Jean Page in ‘Bridgerton’

Foto: Netflix


Fan di Bridgerton, è arrivato il momento di dire addio a Simon Basset, il duca di Hastings. Netflix e Shondaland hanno annunciato che il personaggio di Regé-Jean Page non apparirà nella seconda stagione dello show tramite le parole di Lady Whistledown.

«Cari lettori, mentre tutti gli occhi si rivolgono alla ricerca di una viscontessa da parte di di Lord Anthony Bridgerton, salutiamo Regé-Jean Page, che ha interpretato così in maniera trionfale il duca di Hastings», inizia il messaggio.

«Ci mancherà la presenza di Simon sullo schermo, ma farà sempre parte della famiglia Bridgerton», continua. «Daphne rimarrà una moglie e una sorella devote, e aiuterà suo fratello ad affrontare la prossima stagione sociale e ciò che ha da offrire: più intrighi e romanticismo di quanto i miei lettori potrebbero essere in grado di sopportare».

La notizia del saluto del duca probabilmente non sarà una sorpresa per i fan dei romanzi di Julia Quinn su cui si basa la serie, perché la storyline del personaggio si svolge in gran parte nel primo libro Il duca e io. E la notizia di certo non è stata uno shock per la star: l’impegno a breve termine è stato una parte importante dell’attrattiva del ruolo, dice in esclusiva Page a Variety.

«È un arco di una stagione. Avrà un inizio, una metà, una fine, concedeteci un anno “, dice Page, raccontando le prime conversazioni con i produttori di Shondaland, che gli hanno parlato del ruolo di Simon dopo la conclusione di For the People. «Ho pensato: “È interessante”, perché allora sembrava una serie limitata. Posso entrare, contribuire con la mia parte e poi la famiglia Bridgerton andrà avanti».

La trama sullo schermo del duca si conclude con Simon e Dafne che solidificano la loro storia d’amore (e lui che esorcizza i suoi problemi con il padre) con la nascita del loro primo figlio. «Sono entusiasta di Bridgerton, che continua a conquistare il mondo», spiega. «Ma c’è anche valore nel completare questi archi e chiuderli». La serie è stata un successo pazzesco per Netflix: la piattaforma ha riferito che un record di 82 milioni di famiglie ha divorato gli otto episodi della serie nel primo mese. dopo la sua uscita il giorno di Natale.

Sui social media, Page ha definito la sua esperienza nella serie «La cavalcata di una vita». Sul fronte dei premi, il cast di Bridgerton è nominato per lo Screen Actors Guild Award per l’eccezionale interpretazione di un ensemble in una serie drammatica, mentre Page è anche candidato anche per la sua performance individuale.

Shonda Rhimes, ha pubblicato un tributo a Page sui social media dopo che è stata diffusa la notizia dell’addio: «Ricordate: il Duca non se ne andrà mai. Aspetta solo che facciate dei nuovi re-binge», ha scritto nella caption, aggiungendo l’hashtag #ShondalandMenOnNetflixAreForever

Come sottolineato nel post di Lady Whistledown, la seconda stagione dello show si concentrerà sul più grande del clan Bridgerton, Anthony (interpretato da Jonathan Bailey), e sulla sua ricerca dell’amore. Basato sul secondo libro della serie di Quinn, intitolato Il visconte che mi amava, i nuovi episodi introdurranno il personaggio di Kate Sharma (interpretato dall’attrice di Sex Education Simone Ashley). Anche la Daphne Bridgerton di Phoebe Dynevor (ora Duchessa di Hastings) tornerà per la nuova stagione, ma mentre Simon continuerà a vivere nel mondo di Bridgerton come marito di Daphne, il personaggio non apparirà sullo schermo.

Altre notizie su:  Regé-Jean Page Bridgerton