I giudici e Simon Cowell presentano X Factor 2015. Skin: «Vi porterò un gran casino»

«Vedrete cosa può fare una bitch come me», esordisce così la cantante degli Skunk Anansie, la vera novità della prossima edizione del talent, presentato il giorno dopo la chiusura di Italia's Got Talent
La nuova giuria di X Factor

La nuova giuria di X Factor


Sulla scia degli ottimi ascolti di ieri sera (1milione e 700 mila di media) per la finale di Italia’s Got Talent, Sky e Fremantle Media hanno tenuto la conferenza stampa di chiusura del programma e hanno presentato la nuova stagione di X Factor 2015, con la novità delle band tra le categorie.

Clima disteso e battute a raffica durante l’incontro con i media, per cercare di cancellare i malumori tra i giudici che inevitabilmente si erano percepiti nell’ultima stagione di X Factor.

Erano presenti tutti i giudici (Mika, Skin, Elio e Fedez) e un ospite d’eccezione: Simon Cowell, inventore di entrambi i programmi, manager degli One Direction e di altri artisti, mente creativa dal patrimonio stimato di 400milioni di dollari.

Il primo complimento al programma italiano arriva proprio da lui, Mister Cowell, maglietta bianca dal largo scollo a v e jeans chiari, che ieri sera nell’annunciare il vincitore di IGT ha sbagliato clamorosamente dicendo X Factor: «Nessuno sbaglio in realtà: era un modo per presentare il programma» , esortisce ridendo, «comunque L’X Factor italiano è il migliore al mondo, l’importante per tutti i talent è trovare i concorrenti giusti. I giudici devono essere bravi fin che vogliono ma la loro funzione deve essere quella di mettere in luce i concorrenti».

Quale il successo per dei talent di così alto livello? «Le idee nascono da ubriachi. Non scherzo. Non è possibile produrre un’idea brillante da sobri. È più importante ascoltare che parlare, capire le esigenze del pubblico e dei giovani. Le trovate sceniche non portano a molto. Se ci pensate non accade mai nella realtà che qualcuno ascolti di spalle qualcun altro e poi si giri per approvarlo» (chissà a quale programma si riferirà?). E intanto conferma che presto vedremo il nuovo talent per i dj al quale sta lavorando da tre anni.

Nella presentazione di X Factor la prima ad essere chiamata è ovviamente la grande novità, Skin: «Da me potete aspettarvi le cose meno prevedibili possibili. Una bitch come me è stata chiamata probabilmente per attirare le persone più strambe e fare tutto il casino che potrò», risponde la cantante degli Skunk Anansie in inglese, e infatti aggiunge: «Sono molto spaventata dalla lingua, è ovviamente una grande sfida e solo Mika può capire veramente come mi sento. Devo ammettere che se mi avessero chiamato in Francia o in Germania probabilmente non sarei andata, da voi in Italia, invece, mi sento più a mio agio, anche se sbaglio quando parlo non importa!».

Mika conferma le paure iniziali («sono sicuro che dentro a Skin si agita una tempesta»), racconta di come la trasmissione gli abbia cambiato la vita negli ultimi due anni e di come la precedente edizione non si fosse chiusa nel modo più sereno possibile: «Penso che la prossima edizione sia una vera figata, noi giudici siamo diversissimi e penso sia la combinazione giusta. Mi piacerebbe che fossimo come quattro amici al pub che si divertono e parlano di musica. Era chiaro a chiunque che nell’edizione di prima ci sono stati dei problemi personali e tra di noi giudici, ma ora sento che non sarà più così».

Anche Elio, per non essere da meno, parte in inglese e sfoggia una maglietta con hashtag dantesco, #Vuolsi così colà dove si puote: «Qua va di moda l’inglese e tutti fanno cenno di capire ma in realtà non capiscono proprio un c… io voglio riportare un po’ di italianità classica, di quella da pelo che esce dalla maglietta», scherza lui.

Fedez spiega come sia proseguito il suo percorso iniziato a X Factor di discografico di successo, oltre che per Lorenzo Fragola, anche con Madh e con Vivian, che ha aperto le date del suo tour.

Per concludere, Skin si augura di riuscire a far conoscere lati di lei mai visti finora in Italia: «Tutti mi conoscono come la rocker pazza sul palco ma io sono anche capace di essere una dj techno fino alle 4 del mattino. E poi mi piacciono anche il pop, l’hip hop…».

Anche il liscio? Scherza Elio… «Certo, anche il liscio», ribatte Skin.