Home TV News TV

Gli Obama parlano di storytelling nel teaser del doc Netflix ‘American Factory’

"Vogliamo che le persone siano in grado di uscire da se stesse, sperimentare e comprendere la vita di qualcun altro", afferma l'ex presidente nel primo progetto della sua Higher Ground Productions

Barack e Michelle Obama discutono del mestiere e della connessione che riesce a creare la narrazione con i cineasti Julia Reichert e Steven Bognar in un teaser che promuove il loro nuovo documentario Netflix American Factory. Il film, uscito oggi sulla piattaforma, è il primo titolo prodotto da Higher Ground, la società dell’ex presidente e dell’ex della first lady.

“Vogliamo che le persone siano in grado di uscire da se stesse, sperimentare e comprendere la vita di qualcun altro”, afferma Barack nella clip. “È questo che fa una bella storia. Aiuta tutti noi a provare una sorta di solidarietà reciproca”.

Continua: “Abbiamo tutti una storia sacra in noi, giusto? Una storia che ci dà significato e scopo nel modo in cui organizziamo le nostre vite. Se conosci qualcuno, se parli faccia a faccia, se riesci a stabilire una connessione, potresti non essere d’accordo con loro su tutto, ma c’è un terreno comune da trovare per andare avanti insieme”.

American Factory esamina le relazioni sino-americane sullo sfondo dell’Ohio post-industriale, mentre un miliardario cinese apre una nuova fabbrica in uno stabilimento abbandonato della General Motors e assume 2.000 dipendenti. Nell’intervista Bognar afferma che l’obiettivo collettivo suo e di Reichert era quello di “dare voce” ai lavoratori: “Le loro storie, le loro lotte, le loro speranze”.

“Una delle tante cose che amo di questo progetto”, dice Michelle ai registi, “è che si lascia davvero che le persone parlino da sole”.

Leggi anche