Emmy 2018, le nostre previsioni

Sarà ’Game of Thrones’ a conquistare più premi di tutti? Donald Glover si ripeterà? ‘The Americans’ riceverà finalmente il premio che merita? Le previsioni del critico televisivo di Rolling Stone USA

Gli Emmy sono diversi dagli altri premi dello showbiz, perché la stessa serie e le stesse performance possono vincere lo stesso premio anno dopo anno. Certo, qualcuno potrebbe dire che Meryl Streep è candidata all’Oscar praticamente sempre, ma non è mai per lo stesso film. Dal 2010 a oggi, per esempio, solo due serie hanno vinto un Emmy per la miglior commedia – Modern Family (cinque volte) e Veep (tre volte) – e Julia Louis-Dreyfus ha vinto il premio come miglior attrice comica per sette anni di fila. Il modo più semplice per vincere un Emmy? Aver già vinto un Emmy.

La situazione è peggiorata negli ultimi anni, probabilmente a causa dell’aumento dei giurati della Television Academy, non più costretti a guardare tutti gli episodi in gara. Adesso è più una gara di popolarità, con alcuni blocchi – soprattutto la gigantesca HBO – che determineranno gran parte delle categorie. Per quanto riguarda le commedie, Veep si è preso un anno di pausa, e sembra che la giuria si sia finalmente stufata di Modern Family, rendendo la categoria piuttosto combattuta. Tra le serie drammatiche, invece, torna Game of Thrones, con una stagione accorciata che non ha convinto del tutto nemmeno i fan più accaniti. Anche in questo caso, potrebbero esserci più sorprese del solito. O potrebbero vincere i soliti sospetti.

Qui sotto ho indicato chi secondo me dovrebbe vincere la categoria, chi la vincerà di sicuro e chi è stato escluso ingiustamente dalla competizione.

Best Comedy

Atlanta
Barry
black-ish
Curb Your Enthusiasm
GLOW
The Marvelous Mrs. Maisel
Silicon Valley
Unbreakable Kimmy Schmidt

Chi dovrebbe vincere: Ci sono grandi serie in questa categoria, ma la seconda stagione di Atlanta è semplicemente su un altro pianeta rispetto al resto delle commedie tv (e rispetto a tutte le altre serie). Una stagione in cui l’assurdità può convivere con la tragedia gotica di Teddy Perkins merita il premio di diritto.

Chi vincerà: Senza Veep e Modern Family sembra davvero che potrebbe succedere di tutto. In altre categorie darò più peso al mega-gruppo di giurati di HBO, che in questo caso potrebbe premiare Barry (o Curb, che in qualche modo non ha mai vinto la categoria). La minaccia di un voto diviso sembra abbastanza reale, e forse è per questo che la grandezza di Atlanta potrebbe farcela davvero.

Il furto: La seconda stagione della quasi-commedia d’autore di FX, Better Things, non è così lontana da quella di Atlanta. Sono poche le serie tv divertenti come Brooklyn Nine-Nine, o creative come The Good Place.

Best Drama

The Americans
The Crown
Game of Thrones
The Handmaid’s Tale
Stranger Things
This Is Us
Westworld

Chi dovrebbe vincere: The Americans passerà alla storia come uno dei drammi migliori della sua epoca, e forse di tutte le epoche. Quella di quest’anno è solo la sua seconda nomination, un modo per ricordarci dell’assurdità di questa gara. L’ultima stagione dello show è stata esaltante, e la rende la serie favorita in una categoria piena di stagioni deludenti.

Chi vincerà: C’è una piccola possibilità che The Americans possa farcela davvero, soprattutto perché nessuno ha apprezzato particolarmente la settima stagione di Game of Thrones. Ma lo spy drama non ha mai conquistato la categoria, e può darsi che il blocco HBO finisca per premiare i suoi draghi. (E se non dovesse andare così, la seconda vittoria di fila di The Handmaid’s Tale è comunque più probabile).

Il furto: Mentre Barry è meritatamente in tutte le categorie legate alla commedia, Killing Eve, l’altra sorpresa del 2018, non ha avuto la stessa fortuna. L’ultima stagione di Halt and Catch Fire è stata storica, ma è stata notata da pochi giurati (e spettatori), e The Deuce ha sofferto la stessa sorte di tutte le altre serie di David Simon.

Best Limited Series

The Alienist
The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story
Genius: Picasso
Godless
Patrick Melrose

Chi dovrebbe vincere: Ricordate quando Fargo, True Detective e tutte le serie di Ryan Murphy rendevano questa categoria fantastica, e tutte le altre vecchie e noiose? Non è più così, e anche i due migliori show della lista – Godless e Versace – hanno problemi evidenti (Godless si dedica troppo alla vendetta e troppo poco alle donne, l’ossessione di Andrew Cunanan soffoca Versace). Entrambi questi show, però, vantano performance e momenti spettacolari, e Versace probabilmente merita il premio più degli altri, soprattutto quest’anno.

Chi vincerà: Le serie di Murphy tendono a convincere i giurati, e Versace dovrebbe vincere anche se non raggiunge la grandezza di The People vs OJ.

Il furto: American Vandal si è infilato nella categoria delle sceneggiature, quindi i giurati non l’hanno proprio dimenticato. Twin Peaks è stato un caos narrativo e una delle esperienze televisive più affascinanti degli ultimi anni (e l’assenza di Kyle MacLachlan dalla categoria degli attori è assurda).

Best Actor in a Comedy

Anthony Anderson, black-ish
Ted Danson, The Good Place
Larry David, Curb Your Enthusiasm
Donald Glover, Atlanta
Bill Hader, Barry
William H. Macy, Shameless

Chi dovrebbe vincere: Bill Hader ha ridefinito la sua carriera con la performance intensa, semi-comica, di Barry (che ha anche co-creato). Un attore straordinario in uno show che non funzionerebbe se il suo protagonista fosse meno versatile, o meno determinato a dare tutto. Ma non so davvero chi potrebbe fare tutte le cose che The Good Place chiede di fare a Danson: malvagio ed eroico, pieno di sé e umano, ridicolo e tragico. È una scelta difficile, ma credo che a spuntarla sia Danson.

Chi vincerà: Glover ha il vantaggio di dover difendere il titolo, e anche Danson ha vinto un Emmy all’epoca di Cheers. I votanti, però, non sono gli stessi dei primi anni ’90, e sembra proprio che questo sia l’anno di Atlanta. Scommettete su Glover, oppure su Hader, aiutato dal potere di voto di HBO e dall’amore del suo pubblico.

Il furto: Brockmire è una serie troppo di nicchia per essere considerata dagli Emmy, ma Hank Azaria ha registrato la performance migliore della sua carriera. Poi Alex Lawther, che in The End of the F***ing World ha fatto qualcosa di strano e speciale.

Best Actress in a Comedy

DSC00122.ARW

Pamela Adlon, Better Things
Rachel Brosnahan, The Marvelous Mrs. Maisel
Allison Janney, Mom
Issa Rae, Insecure
Tracee Ellis Ross, black-ish
Lily Tomlin, Grace and Frankie

Chi dovrebbe vincere: Questo è uno dei gruppi più interessanti in assoluto, con molte potenziali vincitrici. Davanti a tutte, però, ci sono Brosnahan e Adlon. Adlon, come Donald Glover, fa tante cose diverse per Better Things – regista, showrunner, autrice, ecc -, ma è la sua interpretazione di una mamma single a tenere insieme tutta la baracca. E Brosnahan, non solo ha trasformato i dialoghi di Maisel in raffiche di mitra, ma è incredibilmente credibile nel ruolo di una stand up comedy star degli anni ’50. È un altro pareggio, ma darò ad Adlon qualche punto extra per tutte altre le categorie in cui meritava di essere nominata.

Chi vincerà: La grande assenza di Modern Family lascerà spazio a una novità relativa come Brosnahan? Oppure sarà Janney – che ha già sette Emmy sullo scaffale – a riempire il vuoto fino al ritorno di Veep? Per quanto la vittoria di Brosnahan sia più eccitante, è Janney la più probabile.

Il furto: Questa è una bella gara, perché viviamo in un momento di grandi commedie costruite attorno alle donne. Per dire, Alison Brie in GLOW, Rachel Bloom in Crazy Ex-Girlfriend, Minnie Driver in Speechless e Constance Wu da Fresh Off the Boat.

Best Actor in a Drama

westworld

Jason Bateman, Ozark
Sterling K. Brown, This Is Us
Ed Harris, Westworld
Matthew Rhys, The Americans
Milo Ventimiglia, This Is Us
Jeffrey Wright, Westworld

Chi dovrebbe vincere: Prendete tutto quello che ho scritto per The Americans e applicatelo a Rhys. Questa stagione è stata più centrata su Elizabeth che su Philip, ma Rhys è stato spettacolare in ogni singolo episodio. Nessuno nella categoria ha lavorato su un materiale paragonabile al suo, e merita questo premio.

Chi vincerà: Tra tutte le categorie in cui appare The Americans, questa sembra quella con una vittoria più probabile. Tutti amano Sterling Brown, ma quest’anno non ha fatto molto in This Is Us, e una vittoria di Westworld limiterebbe il potere di HBO nel sistema di voto. Scommetterei su Rhys, ma sono soldi puntati con il cuore, non con la testa.

Il furto: J.K. Simmons non è stato nominato, probabilmente a causa della tradizionale assenza di Starz dagli Emmy. Rami Malek ha vinto due anni fa e non è più stato considerato, così come Scott McNairy e Lee Pace di Halt and Catch Fire.

Best Actress in a Drama

Claire Foy, The Crown
Tatiana Maslany, Orphan Black
Elisabeth Moss, The Handmaid’s Tale
Sandra Oh, Killing Eve
Keri Russell, The Americans
Evan Rachel Wood, Westworld

Chi dovrebbe vincere: Se la domanda fosse “Quale attrice protagonista ha recitato meglio quest’anno?”, la risposta sarebbe Moss, che continua a fare cose che nessuno ha fatto prima nella storia del medium. Ma se invece la domanda fosse “Quale di queste attrici ti farebbe infuriare di più se non venisse premiata?”, la risposta è Russell, che ha fatto qualcosa di incredibile nell’ultima stagione di The Americans. E poi Elisabeth ne vincerà ancora parecchi, dai.

Chi vincerà: Moss ha il vantaggio della familiarità, e premiare Handmaiden è in qualche modo un gesto politico. La vittoria di Kyle Chandler per l’ultima stagione di Friday Night Lights è un buon precedente per Russell, ma probabilmente la spunterà Moss.

Il furto: Jodie Comer è la ragione principale per cui Killing Eve funziona. Maggie Gyllenhaal fa delle magie in ogni episodio di The Deuce. E se non mi aspettavo che i giurati notassero Kerry Bishé e Mackenzie Davis, pensare alle loro ultime scene in Halt mi fa soffocare.

Best Supporting Actor in a Comedy

Alec Baldwin ha interpretato per la prima volta Donald Trump durante l'ultima puntata del Saturday Night Live

Louie Anderson, Baskets
Alec Baldwin, Saturday Night Live
Tituss Burgess, Unbreakable Kimmy Schmidt
Brian Tyree Henry, Atlanta
Tony Shalhoub, The Marvelous Mrs. Maisel
Kenan Thompson, Saturday Night Live
Henry Winkler, Barry

Chi dovrebbe vincere: L’unica ragione per cui non scelgo il versatile, meravigliosamente espressivo Henry, è che ha fatto tutto meno che l’attore non protagonista, e meritava il posto di Glover. Poi c’è Anderson, che ha già vinto due anni fa, quindi perché no?

Chi vincerà: Se questo è davvero l’anno di Atlanta, allora anche Henry avrà la sua parte. Probabilmente, però, vincerà ancora Baldwin, perché i giurati andranno contro Trump in ogni modo possibile. Ma non dimenticatevi Winkler, che non ha mai vinto nei giorni di Fonzie e ora è il tizio più amato dell’industria.

Il furto: Lakeith Stanfield non è in Atlanta quanto Henry, ma meritava un posto. Andre Braugher dovrebbe aver già vinto due volte per il suo personaggio di Brooklyn Nine-Nine.

Best Supporting Actress in a Comedy

glow netflix

Zazie Beetz, Atlanta
Alex Borstein, The Marvelous Mrs. Maisel
Aidy Bryant, Saturday Night Live
Betty Gilpin, GLOW
Leslie Jones, Saturday Night Live
Kate McKinnon, Saturday Night Live
Laurie Metcalf, Roseanne
Megan Mullally, Will & Grace

Chi dovrebbe vincere: GLOW è in gara con la sua prima stagione, ed è nella seconda che Gilpin è diventata quasi una protagonista. Comunque, lei e Brie sono il vero team che tiene in piedi la serie durante le trasformazioni da dramma familiare in wrestling cartoonesco. Questa è l’opportunità più importante della carriera di Gilpin, e l’ha conquistata come la cintura di un torneo.

Chi vincerà: i revival complicano le mie solite teorie sugli Emmy. McKinnon ha già vinto due volte, Metcalf tre per Roseanne. Mullally altre due per Will & Grace. Secondo me la spunterà McKinnon.

Il furto: Com’è possibile che la leggendaria Rita Moreno non sia ancora stata nominata? È quasi peggio di MacLachlan e Twin Peaks. Stephanie Beatriz e Melissa Fumero hanno portato un sacco di emozioni in questa stagione di Brooklyn Nine-Nine, e sono ancora un generatore di risate ambulante.

Best Supporting Actor in a Drama

Cersei e Jaime Lannister. Foto di Helen Sloan/HBO, via Facebook

Nikolaj Coster-Waldau, Game of Thrones
Peter Dinklage, Game of Thrones
Joseph Fiennes, The Handmaid’s Tale
David Harbour, Stranger Things
Mandy Patinkin, Homeland
Matt Smith, The Crown

Chi dovrebbe vincere: Questo è un gruppo deludente, soprattutto se paragonato a chi non è stato neanche nominato. Dinklage non ha fatto granché nell’ultima stagione di GoT, e Fiennes è forse l’unico punto debole di Handmaid. Harbour ha il merito di rendere realistica gran parte della follia di Stranger Things, ma forse questo è l’anno in cui Coster-Waldau conquisterà il premio che merita per tutto quello che ha fatto con il suo contraddittorio Jaime Lannister.

Chi vincerà: Nel dubbio, scegliete Dinklage. Anche se quest’anno Tyrion non ha fatto altro che dare cattivi consigli a Dany, per poi fissare il pavimento ogni volta che le cose sono andate diversamente da quanto aveva previsto.

Il furto: Rhys e Russell hanno finalmente conquistato i giurati, ma non è successa la stessa cosa per Noah Emmerich. Lo stesso vale per Gary Carr, l’insicuro pappone di The Deuce e David Costabile di Billions.

Best Supporting Actress in a Drama

millie-bobby-brown-eleven

Alexis Bledel, The Handmaid’s Tale
Millie Bobby Brown, Stranger Things
Ann Dowd, The Handmaid’s Tale
Lena Headey, Game of Thrones
Vanessa Kirby, The Crown
Thandie Newton, Westworld
Yvonne Strahovski, The Handmaid’s Tale

Chi dovrebbe vincere: Bledel ci sorprende in ogni scena in cui è presente, e la rabbia nascosta nella sua Emily è pari a quella di Elisabeth Moss. Nella categoria, però, ci sono altre candidate interessanti, ma la ex star di Una mamma per amica è una spanna sopra tutte.

Chi vincerà: Bledel e Dowd hanno vinto entrambe, lo scorso anno, e Strahovski non era stata nemmeno nominata. Anche in questo caso il “voto disgiunto” potrebbe cambiare le cose, ma è Bledel la favorita. O forse questo è finalmente l’anno di Lena Headey?

Il furto: Dominique Fishback è molto meno famosa delle altre attrici di The Deuce, ma la sua performance è altrettanto memorabile. Julia Garner è la cosa migliore di Ozark, e Aubrey Plaza continua a sorprendere in Legion.

Leggi anche: