Home TV News TV

Elisabetta Gregoraci: «Nicola Savino mi ha escluso dall’Altro Festival»

La conduttrice di Made in Sud avrebbe dovuto co-condurre il “dopofestival” ma, stando a quanto scrive su Instagram, sarebbe stata messa da parte per "la presunta appartenenza politica alla destra del mio ex marito"

Elisabetta Gregoraci

Foto di Marilla Sicilia/Archivio Marilla Sicilia/Mondadori Portfolio via Getty Images

«Cari amici e care amiche di Instagram, a malincuore, vi informo che ho appena saputo “a cose fatte”, che non farò parte del cast de “L’Altro festival” così come annunciato dai media e come da accordo che mi aveva ufficializzato la Rai». Inizia così il post in cui Elisabetta Gregoraci spiega il motivo per cui non la vedremo al “dopofestival” di Raiplay.

Secondo la conduttrice «il signor Nicola Savino con cui avrei dovuto co-condurre il format, ha imposto la sua volontà ed ottenuto con forza e prepotenza, la mia esclusione, adducendo motivi inesistenti, pretestuosi e strumentali, tra i quali (affermazione pronunciata nel corso di una nostra conversazione telefonica privata e che mi ha molto ferito) la presunta appartenenza politica alla destra del mio ex marito (Flavio Briatore, ndr), in quanto all’interno del format avrebbe già incluso comici sostenitori di sinistra».

Visualizza questo post su Instagram

Cari amici e care amiche di Instagram, a malincuore, vi informo che ho appena saputo “a cose fatte”, che non farò parte del cast de “L’Altro festival” così come annunciato dai media e come da accordo che mi aveva ufficializzato la Rai. Il motivo? Ve lo spiego: il signor Nicola Savino con cui avrei dovuto co-condurre il format, ha imposto la sua volontà ed ottenuto con forza e prepotenza, la mia esclusione, adducendo motivi inesistenti, pretestuosi e strumentali, tra i quali (affermazione pronunciata nel corso di una nostra conversazione telefonica privata e che mi ha molto ferito) la presunta appartenenza politica alla Destra del mio ex marito, in quanto all’interno del format avrebbe già incluso comici sostenitori di Sinistra. Sono basita e profondamente scossa per quanto accaduto anche perché non ho avuto la possibilità di difendermi poiché è stato fatto tutto alla mie spalle e sono stata trattata come nessuno dovrebbe mai essere trattato, calpestando la mia dignità di donna e di professionista. Ho riflettuto bene se fosse il caso o meno di rendere pubblica questa vicenda; ma alla fine ha prevalso il desiderio di verità perché è giusto che il pubblico che mi segue da anni sappia tutto e, soprattutto, perché in questo momento più che mai ho bisogno del vostro sostegno… la vostra Eli

Un post condiviso da Elisabetta Gregoraci (@elisabettagregoracireal) in data:

Accuse pesanti che non nascono da un colpo di testa veicolato dalla rabbia o dalla delusione. La Gregoraci, infatti, dice di aver «riflettuto bene se fosse il caso o meno di rendere pubblica questa vicenda; ma alla fine ha prevalso il desiderio di verità perché è giusto che il pubblico che mi segue da anni sappia tutto e, soprattutto, perché in questo momento più che mai ho bisogno del vostro sostegno…».

Dal canto suo il conduttore delle Iene e speaker di Radio Deejay non ha ancora replicato alcunché. Sul suo profilo l’ultimo post risale a due giorni fa, lo ritrae con Myss Keta e recita: «Cosa c’è di più “altro” rispetto al festival di Sanremo? Con me all’#Altrofestival @myss.keta Sarà PAZZESKO». Viste le premesse, poco ma sicuro.