È morto l’attore Paolo Calissano | Rolling Stone Italia
Home TV & Serie News TV

È morto l’attore Paolo Calissano

La causa sarebbe un’overdose di farmaci. Noto per soap e serie tv degli anni ’90 e 2000 come ‘Vivere’ e ‘Linda e il brigadiere’, aveva 54 anni

Elisabetta A. Villa/Getty Images

Paolo Calissano, attore genovese noto per alcune soap e serie tv di successo degli anni ’90 e 2000 come Linda e il brigadiereVivere, è stato trovato morto ieri nel suo appartamento di Roma. Calissano era morto da diversi giorni: il cadavere era in stato di decomposizione.

A uccidere l’attore sarebbe stato un mix  di farmaci: in casa sarebbero state ritrovate, sparse per terra, numerose pillole di psicofarmaci. La causa della morte sarebbe un’overdose, dunque, mentre resta ancora da accertare se sia stata volontaria o meno.

Calissano, che aveva 54 anni, era rimasto coinvolto nel 2005 in un caso di cronaca legato alla droga: nel suo appartamento era morta una donna per overdose di cocaina. L’attore era stato condannato a 4 anni di carcere per averle venduto la droga.

Nel 2008 era di nuovo finito al centro dell’attenzione per un incidente stradale al seguito del quale era stato trovato positivo alla cocaina.

Figlio di un ufficiale dell’aeronautica e di una contessa, Calissano aveva studiato recitazione a Boston per poi lavorare nel cinema e nella televisione: da Giochi senza frontiere a una serie di fiction come La dottoressa GiòVivereVento di ponente.

La sua ultima apparizione in tv è stata nel 2018 nella seconda stagione della fiction Rai Non dirlo al mio capo.

Altre notizie su:  Paolo Calissano