Home TV News TV

Dopo Michael Jordan, anche Magic Johnson avrà il suo documentario

Il successo della serie ‘The Last Dance’ su Netflix apre la strada al progetto sul “rivale” dei Los Angeles Lakers

Magic Johnson nel 1989-1990

Foto: Stephen Dunn/Allsport

Dopo Michael Jordan, protagonista insieme ai suoi Chicago Bulls della bellissima The Last Dance (disponibile su Netflix), anche Magic Johnson avrà il suo docu-film. È Variety ad annunciare il progetto dedicato al campione dei Los Angeles Lakers, arrivati grazie a lui a vincere cinque campionati della NBA. Il documentario conterrà materiali d’archivio, insieme a molte interviste inedite allo stesso Earvin Johnson (così all’anagrafe), ai suoi famigliari e ai membri del suo team.

Magic Johnson ha vinto per 3 volte il titolo di Most Valuable Player della NBA, oltre – insieme alla sua squadra – a 12 All Star game e a una medaglia d’oro alle Olimpiadi; è inoltre diventato uno dei più celebri attivisti nella lotta contro l’HIV, dopo aver dichiarato nel 1991 di essere positivo al virus. Dopo il ritiro dai campi di basket, è diventato un imprenditore di altrettanto successo con la sua Magic Johnson Enterprises, che gestisce sale cinematografiche e diverse imprese sportive.

«In questo periodo più che mai, abbiamo bisogno di opere che celebrino i nostri grandi eroi», ha dichiarato Bryn Mooser della XTR, la casa di produzione del documentario. «Magic Johnson è una delle figure più leggendarie del nostro tempo sia dentro che fuori dal campo. Il nostro intento è condurre gli spettatori nel suo incredibile viaggio».