‘Baby’ debutterà su Netflix il 30 novembre

Ecco il primo teaser, qualche nuova immagine e un po' di dettagli sulla seconda serie italiana originale della piattaforma, ispirata alla vicenda delle baby squillo dei Parioli.

È stata annunciata la data di uscita di Baby, la serie tv ispirata alla vicenda delle baby squillo dei Parioli: lo show originale Netflix in sei puntate, con la regia di Andre De Sica e Anna Negri, arriverà sulla piattaforma il 30 novembre. Ecco il primissimo teaser, dove vediamo Benedetta Porcaroli nei panni di Chiara.

Grazie alle didascalie scritte per le nuove immagini dai GRAMS (il nuovo collettivo di scrittori composto da cinque giovani autori: Antonio Le Fosse, Eleonora Trucchi, Marco Raspanti, Giacomo Mazzariol e Re Salvador), conosciamo un po’ di dettagli sui personaggi.

Chiara (Benedetta Porcaroli) è un’adolescente in cerca di se stessa e si sente incompleta, inquieta, mentre Ludovica (Alice Pagani) se ne frega di tutto e non esita a dimostrarlo. Vuole essere forte davanti ai coetanei che la emarginano e la insultano. La loro amicizia è speciale. Possono essere se stesse senza paura di essere giudicate e condividono un segreto che le trasforma in complici perfette.

Damiano (Riccardo Mandolini) invece è nato e cresciuto nella periferia di Roma ed è costretto a trasferirsi ai Parioli, un mondo che non gli appartiene.Nonostante il carattere sfrontato e un passato pieno di difficoltà, è un ragazzo sincero e coraggioso.

Chiara conosce da sempre Camilla (Chabeli Sastre Gonzalez) e Fabio (Brando Pacitto), ma ora che stanno crescendo la loro amicizia viene messa alla prova dai segreti che non riescono più a confidarsi.

Ogni liceo poi ha i suoi maschi alpha. Al Collodi, Brando (Mirko Trovato) e Niccolò (Lorenzo Zurzolo) hanno conquistato la vetta della popolarità anche grazie a una serie di atteggiamenti da bulli, opere vandaliche e feste indimenticabili in ville lussuose che sono un must dell’adolescenza ai Parioli.

Fabio è il figlio del preside del liceo. Suo padre è un uomo rigido che applica le stesse regole ferree a casa come a scuola. Il suo modo di fare intimorisce il figlio rendendoli due estranei che vivono sotto lo stesso tetto.

La famiglia di Chiara può permettersi tutto ciò che la ragazza desidera. Spesso però usa soldi e regali per aggirare la difficoltà di comunicazione con la figlia, mentre
Ludovica e Simonetta (Isabella Ferrari) hanno un rapporto simbiotico. Ludovica ama molto sua madre, ma non sopporta la sua fragilità e la sua disperata ricerca di un uomo. A volte i ruoli di madre e figlia si invertono.

Monica (Claudia Pandolfi) era una grande atleta ma dopo un incidente ha smesso di gareggiare. Ora è sposata con il padre di Damiano, Khalid (Mehdi’ Nebbou), e insegna nel prestigioso Liceo Collodi, che ha una delle migliori squadre di atletica della Capitale. Chiara e Camilla hanno sempre gareggiato insieme. Quando però la loro amicizia viene incrinata dai segreti, la competizione fra le due rischia di esplodere.

Saverio (Paolo Calabresi), proprietario di un locale notturno, e il suo braccio destro Fiore (Giuseppe Maggio) hanno spesso un modo di fare paternalista con Chiara e Ludovica. Le lusingano con i complimenti e dicono di sapere cosa è bene per loro, instaurando così un rapporto ambivalente di fiducia e paura.