Addio a Willie Garson, lo Stanford di ‘Sex and the City’ | Rolling Stone Italia
Home TV & Serie News TV

Addio a Willie Garson, lo Stanford di ‘Sex and the City’

Aveva 57 anni. Oltre a interpretare l'amico di Carrie nella serie di culto, l'attore ha recitato in diversi show e film nel corso della carriera, tra cui 'White Collar'

Foto: Willy Sanjuan/Invision/AP


È morto Willie Garson, noto soprattutto per il ruolo di Stanford Blatch in Sex and the City. Aveva 57 anni. Suo figlio, Nathen Garson, ha confermato la notizia tramite Instagram. Non si conoscono le cause del decesso.

«Ti amo così tanto papà. Riposa in pace, sono così felice che tu abbia condiviso tutte le tue avventure con me e che sia stato in grado di realizzare così tanto. Sono così orgoglioso di te», ha scritto Garson in un post che includeva foto e video del padre. “Ti amerò sempre, ma penso che sia ora che tu parta per un’avventura tutta tua».

«Sarai sempre stata la persona più tosta, divertente e intelligente che abbia mai conosciuto. Sono felice che tu abbia condiviso il tuo amore con me. Non lo dimenticherò mai».



Garson ha iniziato la sua carriera di attore quarant’anni fa, ma è stata l’interpretazione di Stanford, il migliore amico di Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker) che lo ha reso celebre e molto amato dai fan di Sex and the City. Interpretava un agente, e non era uno dei persaggi centrali nella serie, ma è stato spesso un importante confidente per Bradshaw nel corso delle stagioni. Sebbene fosse un supporting, il personaggio di Garson aveva una sua storyline, che comprendeva il corteggiamento e il matrimonio con l’ex rivale Anthony Marentino.

«Non avrei potuto avere un partner televisivo più brillante. Sono devastato e sopraffatto dalla tristezza», ha twittato Mario Cantone, che impersonava Anthony. «Ci sei stato portato troppo presto. Eri un dono del cielo. Riposa mio dolce amico. Ti voglio bene».



Garson è apparso in tutte le stagioni della serie HBO e anche nei film del franchise Sex and the City e Sex and the City 2. Stava anche girando delle parti per la serie revival dello show, And Just Like That.

Mentre ha mostrato un lato più dolce su SATC, era anche a suo agio nel ruolo decisamente meno amichevole del truffatore Mozzie in White Collar, che ha interpretato dal 2009 al 2014.

Garson ha studiato teatro e ha conseguito un master in belle arti alla Yale Drama School. Dopo la laurea, ha interpretato una serie di piccoli ruoli in una serie di popolari programmi TV degli anni Ottanta, tra cui Cheers, Family Ties e L.A. Law. Ha avuto ruoli ricorrenti in serie come NYPD Blue e, più recentemente, in Supergirl, ed è apparso anche nei classici degli anni Novanta, tra cui X-Files, Boy Meets World, Buffy l’ammazzavampiri e Ally McBeal.

Il suo lavoro sul grande schermo includeva apparizioni in Soapdish del 1991, Il giorno della marmotta del 1993, Tutti pazzi per Mary del 1998, Essere John Malkovich del 1999 e Fever Pitch del 2005.



«Sono così profondamente triste per la perdita di @WillieGarson», ha twittato la sua co-star di SATC Cynthia Nixon. «Lo amavamo tutti e adoravamo lavorare con lui. Era divertentissimo sullo schermo e nella vita reale. Era una fonte di luce, amicizia e tradizione dello show. Era un grande professionista, sempre».

Da Rolling Stone USA