Le serie da vedere ad agosto 2021 | Rolling Stone Italia
Home TV & Serie

Le serie da vedere ad agosto 2021

Il ritorno di Joseph Gordon-Levitt e di Selena Gomez, Paul McCartney meets Rick Rubin. Più un paio di chicche del genere "bellissimi e ricchissimi" in vacanza: 'The White Lotus' e 'Nine Perfect Strangers', starring Nicole Kidman

Nicole Kidman versione santona in 'Nove perfetti sconosciuti'

Foto: Vince Valitutti/Hulu/Amazon Prime Video

Cruel Summer Amazon Prime Video – 6 agosto

Texas, estati del 1993, del 1994 e del 1995. Kate Wallis è una teenager bella e popolare che scompare nel nulla. Jeanette Turner un’outsider impacciata che, a seguito della vicenda, si troverà nell’occhio del ciclone. Tornata a casa viva, Kate accusa infatti Jeanette di aver assistito al suo rapimento ma di non averlo denunciato, facendola diventare per questo la persona più disprezzata d’America. Thriller psicologico vacanziero, narrato da diversi punti di vista e prodotto da Jessica Biel.

Hit & Run Netflix – 6 agosto

Il co-creatore e protagonista di Fauda Lior Raz torna su Netflix con un nuovo action thriller: un ex soldato delle forze speciali che si è ritirato ed è felicemente sposato (lo stesso Raz) è costretto a confrontarsi con il suo passato violento quando la moglie muore in un misterioso incidente stradale a Tel Aviv. Distrutto dal dolore e con l’aiuto di un ex amante (Sanaa Lathan), scopre verità inquietanti e segreti che gli sono sempre stati nascosti. Se la serie è interessante anche solo la metà di Fauda, siamo pronti.

Mr. Corman Apple TV+ – 6 agosto

Creata, diretta e interpretata da Joseph Gordon-Levitt, Mr. Corman segue la vita di un uomo che non è mai riuscito a sfondare nella musica. Josh Corman si è ritrovato a insegnare in una scuola elementare pubblica della San Fernando Valley. La fidanzata lo ha lasciato e il suo migliore amico si è trasferito a casa sua: il nostro si ritrova a combattere ansia, frustrazione, solitudine e il sospetto di essere un perdente. Una dramedy generazionale che segna il ritorno alla serialità di Gordon-Levitt, cresciuto in tv con titoli come Una famiglia del terzo tipo.

What If…? Disney+ – 11 agosto

E se T’Challa fosse in realtà Star-Lord? E se Peggy Carter avesse preso il siero del Super-Soldato? E se Spider-Man avesse iniziato a combattere gli zombi e uno degli zombi fosse Capitan America? La serie animata reimmagina alcuni momenti-chiave dai film del Marvel Cinematic Universe, creando un multiverso di infinite possibilità. Ritornano i personaggi preferiti dai fan, tra cui Peggy Carter, T’Challa, Doctor Strange, Killmonger, Thor e tanti altri. Ah, se non fosse chiaro, ‘multiverso’ è la parola più quotata per la fase 4.

Modern Love 2 Amazon Prime Video – 13 agosto

Un cast di star nuovo di zecca e storie d’amore ‘based on true events’, sempre ispirate all’omonima rubrica del New York Times. Una vecchia fiamma si riaccende. Un test: amici o innamorati. Una ragazza nottambula e il suo ragazzo mattiniero. Una relazione con l’ex di un ex. La storia di una notte. Una promessa impossibile. Il fantasma di un amore perduto. L’esplorazione della sessualità. Starring Gbenga Akinnagbe, Lucy Boynton, Tom Burke, Zoë Chao, Minnie Driver, Grace Edwards, Dominique Fishback, Kit Harington, Garrett Hedlund, Tobias Menzies, Sophie Okonedo, Zane Pais, Anna Paquin, Isaac Powell, Marquis Rodriguez e Lulu Wilson. Ah, l’amour.

Nine Perfect Strangers Amazon Prime Video – 20 agosto

Primo progetto insieme di Nicole Kidman e Melissa McCarthy. Che dalle premesse pare già una certezza, a partire dalla situa “belli e ricchi”. La serie è infatti basata sul bestseller del New York Times by Liane Moriarty, già autrice di Big Little Lies, e prodotta dallo stesso team. Girato in Australia, lo show è ambientato in un wellness resort di lusso, dove nove personaggi stressati provano a seguire un percorso per avere un migliore stile di vita. A guidarli durante i dieci giorni di guarigione e trasformazione è la direttrice del centro Masha (Kidman). Serve altro?

McCartney 3, 2, 1 Disney+ – 25 agosto

McCartney e il leggendario produttore Rick Rubin in un faccia a faccia in cui, una dopo l’altra, decostruiscono le melodie dei Beatles e le composizioni soliste di Paul. Il risultato è uno sguardo da addetti ai lavori sulla composizione musicale dietro il catalogo di musica pop più decantato della storia. Le registrazioni degli anni ’60 della band poi sono casi di studio per la risoluzione dei problemi durante un periodo in cui i paesaggi onirici musicali di Lennon e McCartney spesso superavano le capacità tecniche degli studi. Ci sono splendide digressioni sugli anni pre-fama dei Fab Four, inclusi i primi litigi di Paul e John Lennon. McCartney osserva malinconicamente che “all’epoca stavo solo lavorando con questo tizio di nome John. Ora mi guardo indietro e stavo lavorando con John Lennon”. Imperdibile.

Kevin Can F**k Himself Amazon Prime Video – 27 agosto

Decostruire un genere, anzi un archetipo del genere: la moglie da sitcom. Che è bella, sa prendere bene le battute anche quando sono indirizzate a lei ed è sposata con un tizio che ha vinto la lotteria dei matrimoni. In Kevin Can F**K Himself seguiamo Allison McRoberts (Annie Murphy) quando apre gli occhi e vede finalmente come stanno le cose. Una serie che mescola la commedia in studio con il realismo della camera a spalla per farci chiedere: di chi e di cosa abbiamo riso per tutti questi anni?

The White Lotus Sky e NOW – 30 agosto

Altro giro, altro resort di lusso, questa volta alle Hawaii. Tra gli ospiti (ricchissimi) ci sono i novelli sposi (Jake Lacy e Alexandra Daddario) in luna di miele; la signora di mezz’età (Jennifer Coolidge) che è lì per spargere le ceneri dell’anziana madre; la businesswoman (Connie Britton), direttore finanziario di un’azienda di cosmetici, in compagnia del marito (Steve Zahn), che sta facendo i conti con la possibilità di avere un cancro, e dei viziatissimi figli. Pare tutto già bellissimo così, e arriva pure l’immancabile tocca dark: il White Lotus potrebbe sembrare un paradiso in cui passare una settimana da sogno. E invece…

Only Murders in the Building Disney+ – 31 agosto

Dopo gli esordi disneyani, Selena Gomez torna alla tv. Tre estranei (Steve Martin, Martin Short e la stessa Gomez) che condividono la stessa ossessione per il genere true crime e si trovano improvvisamente coinvolti in un delitto. Quando si verifica un’orribile morte nell’esclusivo palazzo dell’Upper West Side in cui vivono, i tre sospettano che si tratti di un omicidio e utilizzano la loro grande conoscenza del genere true crime per investigare. Peccato che le bugie che i protagonisti si raccontano a vicenda potrebbero essere ancora più esplosive.