Home TV

Le serie da vedere a giugno

Il debutto tv di Richard Gere, il FIFA Gate, l'apocalisse di 'Dark' ma anche un supernatural drama italiano. E, soprattutto, le star di due comedy nerissime: Kirsten Dunst e Elle Fanning

Elle Fanning in 'The Great'

Tredici 4 Netflix – 5 giugno

Ok, sembra proprio che questa volta sia finita. Se la prima stagione di Tredici era un pugno dritto nello stomaco, con il trascinarsi della seconda e della terza, la serie ha perso quell’urgenza che aveva, superata in corsa da tanti altri teen drama. Dopo aver scoperto la verità sull’omicidio di Bryce Walker, i protagonisti hanno a che fare con le pressioni del diploma e del futuro che li aspetta. Ma prima tocca risolvere i conti in sospeso. E speriamo che siano davvero gli ultimi.

El Presidente Amazon Prime Video – 5 giugno

El Presidente mostrerà al mondo con molta ironia come lo sport più amato sia in realtà un business multimilionario guidato da criminali: la mafia del calcio”, parola del regista e produttore esecutivo della serie Armando Bo, già premio Oscar (insieme a Iñárritu) per la sceneggiatura di Birdman. La serie è ispirata allo scandalo FIFA Gate del 2015 in cui il presidente di un piccolo club calcistico cileno divenne un personaggio cardine in un’operazione di corruzione da 150 milioni di dollari ideata dal presidente della federazione di calcio argentina.

MotherFatherSon Sky Atlantic (e NOW TV) – 8 giugno

C’è una nuova dinastia milionaria nel mondo seriale, ed è capitanata da Richard Gere. Dopo l’apparizione in Kojak nel 1976, l’attore fa il suo debutto in tv nei panni del glaciale media mogul Max Finch in quella che ha tutta l’aria di essere l’aspirante erede di Succession. Il super cast e il piglio shakespeariano potrebbero anche essere quelli giusti. E la serie ha fatto già parlare parecchio di sé per una scena di sesso controversa nel primissimo episodio. Iniziamo bene.

Curon Netflix – 10 giugno

Il (vero) campanile sommerso dalle acque del Lago di Resia, simbolo della Val Venosta (quella delle mele,sì) ha ispirato una nuova serie originale Netflix. Curon, dal nome del comune altoatesino in cui è ambientata, è stata pubblicizzata come un “supernatural drama in cui mistero, leggenda e realtà si fondono”. Nel cast ci sono Valeria Bilello, Margherita Morchio (Succede) e Anna Ferzetti. Dietro la macchina da presa Fabio Mollo (Il padre d’Italia) e Lyda Patitucci, che ha girato molte scene action del nostro cinema contemporaneo.

The Great StarzPlay – 18 giugno

La storia “occasionalmente vera” dei primi anni di Caterina la Grande alla corte di Russia. A darle volto è la deliziosa Elle Fanning che, sempre più lanciata, qui si scopre reginetta della dark comedy grazie a una sceneggiatura vivacissima pennellata dal Tony McNamara della Favorita. Il mood punk e il black humor estremo sono gli stessi del film diretto da Yorgos Lanthimos. E al fianco di Elle c’è Nicholas Hoult, sorprendente nei panni del volubile Imperatore Pietro. Huzzah!

On Becoming a God in Central Florida TimVision – 18 giugno

American dream fantastici e dove trovarli. In Florida, o forse no. Una Kirsten Dunst larger-than-life mette a segno il ruolo della carriera nei panni di una ex reginetta di bellezza con l’apparecchio ai denti e un marito (Alexander Skarsgård, figo pure con il mullet), venditore di assicurazioni insoddisfatto e ossessionato dall’idea di poter diventare ricco grazie a un’azienda a marketing piramidale. Che ovviamente, al contrario, manda in rovina la famiglia. Ci sono esilaranti scene gore, magnifici tableau surreale e balletti instant cult in questa comedy nerissima sulle bugie che ci raccontiamo per sognare. Imperdibile.

The Politician 2 Netflix – 19 giugno

Qualcuno fermi Ryan Murphy, che praticamente sforna una serie al mese. Va bene che Netflix ha investito su di lui e adesso il nostro deve fruttare, ma non abbiamo nemmeno finito di vedere Hollywood che è già in arrivo la seconda stagione di The Politician, la satira elettorale di cui probabilmente non c’era bisogno. Ma dato che c’è una Gwyneth Paltrow più WFT che mai, finisce dritto dritto in lista

101 Dalmatian Street Disney+ – 19 giugno

In attesa di vedere Emma Stone nei panni di Crudelia De Mon, iniziamo a entrare nel mood con questa serie cartoon che è ambientata 60 anni dopo il classico Disney. Qui i protagonisti sono i cuccioli Dylan e Dolly insieme ai 97 fratelli e sorelle, che ne combinano di ogni mentre i proprietari vanno a lavorare. Chissà se ci sarà un’altra sfilata cane-padrone da antologia. From Disney with love, per i genitori che non sanno più che pesci pigliare con i bambini a casa da scuola.

Dark 3 Netflix – 27 giugno

È l’inizio della fine di Dark, lo sci-fi thriller di Netflix dalla Germania con terrore. La data di uscita della terza stagione è decisamente on point, dato che nella serie “l’apocalisse” era destinata a verificarsi proprio il 27 giugno 2020. Il nuovo trailer promette di rispondere presto a tutte le domande ma la sinossi resta super criptica: “Questa follia spazio-temporale giungerà alla sua conclusione in uno nuovo, bizzarro mondo, in cui alcune cose sembrano familiari, e altre proprio no”. Ci avete capito qualcosa?

Leggi anche