Home TV Interviste TV

X Factor 12, intervista a Renza Castelli

Al quinto live show viene eliminata una cantante della squadra di Fedez, ma senza rimpianti, tra l'inedito come grande obiettivo e un consiglio per tutti i suoi ex-colleghi

5^puntataXF12©julehering027

Foto di Jule Hering

Con la presentazione degli inediti giungiamo ufficialmente al “giro di boa” di questa edizione di X Factor e quindi abbiamo ufficialmente l’occasione di utilizzare l’espressione orribile “essere al giro di boa”, non ci manca proprio più niente, anzi ci mancherà Renza Castelli, che dopo aver cantato il suo inedito Cielo inglese è stata eliminata, al termine di una puntata ricca di emozioni, durante la quale Fedez ha vissuto l’incubo di ogni giudice: due concorrenti della propria squadra al ballottaggio. Alla fine ha scelto il pubblico attraverso il tilt.

Ciao Renza, com’è stato il tuo risveglio dopo l’eliminazione?
È stato un risveglio nuovo ma famigliare, sto iniziando a tornare alla vita vera e reale, quindi sto bene. Sono molto soddisfatta di aver potuto presentare il mio inedito e quindi ho vissuto l’eliminazione con grande serenità perché avevo raggiunto un grande obiettivo.

Cosa intendevi ieri quando hai detto che “bisogna proteggere la musica”?
Volevo semplicemente ricordare che il focus di tutto dovrebbe essere solo la musica, con grande rispetto. Forse ci sono stati alcuni momenti in cui l’attenzione è stata data a cose che stanno intorno alla musica, quindi il mio augurio per tutti i colleghi rimasti in gara è quello di concentrarsi sull’essenza della musica e non sui fronzoli che stanno attorno e che non contano niente. Io sono sempre stata una persona che si è dedicata alla musica, ho scelto di fare questo lavoro con grande sacrificio, senza l’obiettivo di vendere tante copie, ma di dedicarmi alla musica, che è una fortuna, al di là di X Factor.

Fedez diceva sempre che venivi sottovalutata, tu come la vedi?
Sicuramente sono entrata nel loft con grandi riserve verso me stessa perché non c’erano stati molti riflettori su di me dal punto di vista mediatico, quindi pensavo che il mio percorso sarebbe finito molto prima. Fedez con grande silenzio ha portato avanti con me questo percorso in cui sono riuscita a essere sempre me stessa, semplicemente facendo la musica e dedicandomi solo a quello, così ho avuto l’opportunità di arrivare dove sono arrivata.

Il tuo rapporto con Fedez sembrava molto intimo e profondo, ti sei trovata bene con lui?
Intimo e profondo mi sembra esagerato! Anche perché in realtà ci vedevamo molto meno di quello che sembra, se facciamo la somma dei minuti durante la settimana forse arriviamo a un’ora in totale. È una persona molto sensibile, lungimirante e molto attenta, quindi è stata una piacevolissima sorpresa dal punto di vista umano e lavorativo, l’ho ringraziato ieri sera perché mi ha dato moltissima fiducia e sono molto felice di questo.

E ora cosa c’è nel tuo imminente futuro?
Guarda onestamente non so niente! Non ho ancora recuperato il mio cellulare da persona libera, quindi non so se ho proposte stratosferiche o se mi lanceranno i pomodori, ma spero di avere talmente tanti impegni da non riuscire a pensare neanche ai panni sporchi!

Leggi anche