Home TV Documentari

‘Total Records’: la storia della grafica musicale cover per cover


1970, ‘The Man Who Sold the World’, il fotografo gotico Keith Milan ritrae il Bowie trasformista

Nel 1970 David Bowie cambia volto: The Man Who Sold The World, il suo terzo album, apre la stagione più impressionante della sua discografia e, soprattutto, l’inizio della fase trasformista del Duca Bianco. Aiutato dal produttore Tony Visconti, Bowie confeziona un suono decisamente più rock rispetto al passato, dominato da atmosfere sensuali e primitive. All The Madmen, Supermen, la splendida e orientaleggiante title track, The Man Who Sold The World è un capolavoro ambiguo e dall’estetica sorprendente.

La cover, ispirata ai quadri di Dante Rossetti, è uno scatto del fotografo gotico Keith Milan. Al centro c’è Bowie con addosso un vestito da donna. È l’inizio di una rivoluzione, visiva e artistica, che cambierà per sempre la carriera del Duca e la storia della musica leggera.



L’immagine di Milan è protagonista della nuova puntata di Total Records: storia di una copertina, la serie di ARTE in italiano dedicata alla storia della grafica musicale. Potete vederla in cima all’articolo.

Leggi anche