Home TV Documentari

Tarocchi e femminismo: la storia di Pixie

Il nuovo episodio della serie di ARTE ‘Ginnastica Culturale’ racconta la storia di Patricia Colman-Smith, l’illustratrice-attivista che ha disegnato le carte più famose del mondo



Da centinaia di anni, l’uomo cerca di usare i simboli misteriosi dei tarocchi per decifrare i misteri di passato, presente e futuro. Sono diffusi in tutto il mondo, e nelle forme più disparate, ma la più nota è quella “Rider-Waite”, che ha conquistato e incantato milioni di persone.

Ma da dove arrivano? E cosa c’entrano con un’occultista femminista convinta di avere poteri soprannaturali? Per scoprirlo bisogna parlare di Patricia Colman-Smith, ovvero “Pixie”: oltre a illustrare i tarocchi più famosi del mondo, Colman-Smith è stata un’attivista, e si è impegnata per dare più spazio alle donne in un mondo maschilista come quello dell’editoria. La sua storia è al centro del nuovo episodio di Ginnastica culturale, la serie di ARTE.

Altre notizie su:  Arte