Home TV Documentari

Steve Reich, la storia di ‘Come Out’ in una clip

Il nuovo episodio di TAPE, la serie di ARTE dedicata al dietro le quinte della storia musicale, racconta il capolavoro minimalista che ha ispirato artisti di tutte le epoche, da Captain Beefheart a Nicolas Jaar

Nel 1966 Steve Reich scrive Come Out, un album universalmente riconosciuto come uno dei capolavori del minimalismo. L’opera, coreografia da Anne Teresa de Keersmaeker e reinterpretata da Captain Beefheart nel 1969, poi dagli Orbital e infine da Nicolas Jaar, è un classico della musica contemporanea. Tutto, però, è cominciato da una singola frase, ripetuta all’inifinito: “Ho dovuto aprire la ferita e mostrare il sangue che usciva”.

La storia di Come Out è raccontata nel nuovo episodio di TAPE, la serie di clip di ARTE che “riavvolge il nastro della storia musicale” raccontando gli aneddoti più incredibili dal dietro le quinte del mondo della musica. Potete vedere l’episodio, come sempre, in cima all’articolo.

Leggi anche