Home TV Documentari

Si può ancora ascoltare R.Kelly?

La nuova puntata di TAPE, la serie di ARTE dedicata alla storia musicale, racconta ascesa e caduta del musicista R&B, dalla colonna sonora di ‘Space Jam’ alle accuse di abusi sessuali

Quando nel 1996 scrisse la colonna sonora per Space Jam, il crossover perfetto tra due delle cose più amate di tutti gli anni ’90, Michael Jordan e i Looney Tunes, R. Kelly diventa una star mondiale: la sua musica è in cima alle classifiche, e il film lo rendeva il preferito sia dei giovani che delle famiglie. Poi, più di 20 anni dopo, Stephanie “Sparkle” Edwards e molte altre donne hanno accettato di farsi intervistare per un documentario – Surviving R. Kelly, uscito il 3 gennaio su Lifetime –, raccontando di una serie di abusi sessuali e psicologici subiti dal musicista.

Lo scandalo ha distrutto l’immagine di R. Kelly, adesso odiato dall’opinione pubblica e boicottato da molti artisti internazionali, ma allo stesso tempo ha fatto impennare i dati di streaming della sua musica. Una contraddizione che pone una domanda: si può ascoltare ancora R. Kelly? La nuova puntata di TAPE, la serie di ARTE dedicata alla storia musicale, cerca di dare una risposta. Potete vederla in cima all’articolo.

Leggi anche