Home TV Documentari

Bergamo e Venezia, le città fantasma del coronavirus

Il nuovo reportage di ARTE racconta l’Italia settentrionale colpita dalla pandemia: «Non siamo stati chiusi così a lungo neanche durante la guerra. Ma riapriremo» 


Grazie a un permesso speciale, il reporter di ARTE Markus Frings ha attraversato l’Italia settentrionale durante il picco della crisi coronavirus. Il suo reportage si concentra su due città. La prima è Venezia, dove osserviamo il silenzio di una piazza San Marco deserta e le scatole di medicinali scaricate sul Canal Grande, e ascoltiamo le voci dei lavoratori del mercato ittico. Il viaggio continua Bergamo, dove i numeri della pandemia sono terribili ma i guariti stanno aumentando. Come il centro di Venezia, anche la Città Alta è avvolta nel silenzio, e tutte le attività sono ferme. «Non siamo stati chiusi così a lungo neanche durante la guerra», dicono gli imprenditori locali, «ma riapriremo».

Leggi anche