Home TV Documentari

B-Movies diventati leggenda: ‘Karate contra mafia’

Nel nuovo episodio della serie di ARTE dedicata ai flopbuster, la storia di un film di karate girato alle Canarie ma “travestito” da pellicola cinese, un capolavoro di ingenuità

Karate contra mafia è l’idea più strana della storia del cinema: un film di karate girato alle Canarie nel 1980, ma travestito da film cinese importato da Hong Kong. Il tutto per sedurre il pubblico spagnolo, all’epoca avido di pellicole di arti marziali. È un film di un’ingenuità colossale, che lo rende unico nel suo genere e, per qualche strana ragione, imperdibile.

Le riprese del film sono una miniera di aneddoti incredibili: tutta la comunità cinese di Las Palmas fu coinvolta, ristoranti e vecchietti compresi; le targhe delle auto vennero sostituite e il protagonista venne “truccato” con dello scotch così da assomigliare a un vero attore cinese. Il film, protagonista del nuovo episodio di B-Movies: La leggenda dei film spazzatura, la serie di ARTE dedicata ai flopbuster, fu un disastro nelle sale, ma un successo in videocassetta… per gli abitanti dell’isola. Scoprite la sua storia nel video in cima all’articolo.

Leggi anche