Home TV Anteprime TV

Daniele Silvestri canta la resistenza a ‘Fuori la voce’

Durante la puntata in onda lunedì 16 dicembre, il cantautore racconterà il concetto di resistenza insieme al professore universitario Raffaele Laudani

Quando è giusto resistere e opporsi alle leggi e alle imposizioni che vengono dall’alto? Questo il tema della sesta puntata di Fuori la voce, in onda lunedì 16 dicembre alle ore 21.10 su laF (Sky 135). Sul palco a parlare di Resistenza il cantautore Daniele Silvestri e il professore universitario Raffaele Laudani.

«Si può esistere senza resistere?», si domanda Stefano Massini nella sua storia di copertina «In quanto essere umano che esiste, tu stai anche resistendo. In ogni momento abbiamo la scelta tra esistere, desistere e resistere. Ci sono alcune importanti leggi che sono scritte su carta e ci sono altre leggi non scritte nero su bianco, ma nel DNA dell’umanità, nei cromosomi miei e tuoi. E il principio essenziale di queste leggi non ha bandiera, inno o nazionalità, ma si chiama semplicemente condizione umana. Quindi avanti e resisti, come me e come tutti, per la vita».

Durante la puntata di lunedì, Raffaele Laudani, professore di Storia del Pensiero Politico all’Università di Bologna, introdurrà il concetto di disobbedienza civile facendo un excursus sui grandi personaggi storici che l’hanno messo in pratica in passato, da Gandhi a Martin Luther King, e chi invece lo sta facendo ora per affermare la libertà e i diritti inalienabili delle persone. Daniele Silvestri, invece, racconterà la Resistenza attraverso un monologo fatto di parole e musica, descrivendo quanto questo concetto sia importante non solo per la sua arte, ma anche per la nostra stessa concezione di cittadini, figlia della Costituzione e di chi ha scelto di resistere di fronte alle imposizioni e ai regimi. Il cantautore si esibirà inoltre con alcuni brani che raccontano storie di migranti e di cittadinanza.

Fuori la voce è il nuovo format prodotto da EFFE TV e realizzato da Ruvido Produzioni, dove vengono affrontati temi al centro della società di oggi in uno spettacolo di parola, un luogo di incontro e di ascolto di visioni, opinioni e storie differenti, per comprendere meglio il mondo che ci circonda e riscoprire il valore e il diritto all’ascolto, anche in tv. Sul palco di Fuori la voce si avvicendano 24 personaggi, 2 a puntata, una voce nuova, esperta e competente e un esponente della cultura e dello spettacolo, raccontano storie, riflessioni e punti di vista alternativi.

Nelle prossime puntate, sempre aperte dalle copertine di Stefano Massini, sono previsti Gad Lerner e Don Gino Rigoldi sulla spiritualità (23 dicembre); Chef Rubio e Leonardo Caffo sul mangiare (30 dicembre); Ascanio Celestini e Agnese Bertello con Stefania Lattuille sul concetto di altri (6 gennaio); Federica Cacciola (Martina Dell’Ombra) e Matteo Lancini sulla digital addiction o luce blu (13 gennaio); Oliviero Toscani e Carla Costanzi sull’eterna giovinezza (20 gennaio); Gianluigi Ricuperati e Massimo Temporelli sul futuro (27 gennaio).

Leggi anche