Home Sport

È scomparso a 40 anni Jonah Lomu, leggenda del rugby

Il simbolo degli All Blacks ha avuto un arresto cardiaco nella notte, soffriva da tempo di una rara malattia ai reni

La stella degli All Blacks Jonah Lomu è mancato nella notte

La stella degli All Blacks Jonah Lomu è mancato nella notte

Jonah Lomu, leggenda del rugby neozelandese, è mancato nella notte tra martedì e mercoledì a causa di un arresto cardiaco, a soli 40 anni. Lomu soffriva da quando era adolescente di una malattia renale, che l’aveva costretto a un trapianto di rene e a temporanee sospensioni dell’attività agonistica. Ultimamente non mostrava problemi di salute e non è ancora chiaro se questo problema sia collegato direttamente alla sua scomparsa.

È stato il simbolo del rugby per anni, portabandiera dell’ondata di passione per gli All Blacks a metà anni Novanta. Nel 1994, a 19 anni, diventa il più giovane giocatore convocato per un test match. Contemporaneamente alle sue prime convocazioni e al suo passaggio al professionismo, gli viene diagnostica una malattia ai reni, una sindrome nefrosica molto rara che restò purtroppo una costante nella sua carriera. Dopo i successi e i riconoscimenti personali (è detentore parimerito con il sudafricano Bryan Habana del record di mete, 15, in una Coppa del Mondo). Nel 2003 fu costretto a sottoporsi a un trapianto di reni. Il suo talento però gli permise di tornare più volte sul campo, con risultati e capacità fisiche sempre minori.

La star era appena rientrata a Auckland da un viaggio a Dubai e nel Regno Unito, dove si era sottoposto a sedute di dialisi.

Leggi anche