La Formula E sbarca a Roma con Mr. Rolling Stone

Sabato al via tra le strade dell'EUR la settima gara della stagione del Mondiale delle auto elettriche, futuro delle quattro ruote (da gara e non). Tra le dieci scuderie in pista la Dragon Racing di Jay Penske.

E, come elettricità. In questa lettera c’è il futuro delle quattro ruote, da gara e non: un domani che fino a qualche tempo fa pareva dietro l’angolo, e che oggi, silenziosamente ma in maniera dirompente, è arrivato. Anche in Italia, a Roma, dove il 14 aprile sbarca il Mondiale di Formula E. Per le strade delle capitale, già “elettrizzate” da giorni dall’evento, si deciderà parte di una competizione sempre più combattuta. Che si faccia tremendamente sul serio lo dimostrano i nomi coinvolti, e gli investimenti di sponsor e tv. Al campionato ABB FIA Formula E sono iscritte 10 scuderie. La Audi Sport ABT Schaeffler, che si è aggiudicata la scorsa stagione, Jaguar, Renault e Ds Virgin Team. O la Dragon Racing di Jay Penske, chairman della Penske Media’s e azionista di maggioranza di Rolling Stone Us. Ci capirete, se il nostro tifo per la corsa romana andrà ai suoi piloti.

I biglietti per le tribune romane sono andati “bruciati” in pochissimo tempo. Sederanno sulle gradinate disposte lungo le strade dell’EUR. Appuntamento sabato dalle 8 con le prove libere, alle 12,45 con la Super Pole e alle 16 con la gara. Italia 2 e Italia 1 trasmetteranno prove e gare.