“Le Partite Invisibili”, Torino ospita la pallacanestro

Fino al 10 luglio, una serie di fotografie che portano il basket in alcuni luoghi storici della città
Uno scatto in mostra a "Le Partite Invisibili" con una rielaborazione del Museo del Risorgimento Italiano

Uno scatto in mostra a "Le Partite Invisibili" con una rielaborazione del Museo del Risorgimento Italiano


Inizia domenica il Torneo di Qualificazione Olimpica, meglio noto come Preolimpico, ovvero il momento in cui la nostra nazionale di pallacanestro si gioca l’accesso alle Olimpiadi di Rio del prossimo agosto. E se lo gioca davanti al pubblico di Torino.

E, per celebrare l’evento, fino al 10 luglio proprio a Torino, è possibile visitare l’esposizione fotografica Le Partite Invisibili, curata dall’attore Massimiliano Finazzer Flory. Un evento speciale, che fa arrivare il basket nelle zone principali di Torino, grazie ad alcune rivisitazioni digitali degli scorci più caratteristici della città. Le didascalie sono ispirate a Le Città Invisibili di Calvino.

“Abbiamo unito immagini della storia culturale di Torino e immaginazione, per creare un’altra città sorprendente, romantica e ironica chiamata Canestria. Ne è nato un paesaggio sportivo quasi metafisico. Fotografie d’arte giocate cestisticamente”, ha detto Finazzer Flory in una dichiarazione.

Per entrare nelle strade di Canestria, basta recarsi in via Lagrange, angolo via Teofilo Rossi.

Le Partite Immaginarie - Mole Antonelliana