Home Sport

Il successo e il golf: Rafa Nadal oltre la crisi

«Non so cosa mi riserva il futuro», dice il tennista. Ma di certo non si considera finito

Rafa Nadal è nato il 3 giugno 1986 a Manacor. Qui indossa la felpa della Nike Tech Fleece Autumn 2016

«Sono consapevole di quello che ho ottenuto, ma questo non significa che non voglio ottenere altro». Rafa Nadal lancia quasi una frecciatina a chi lo dà per finito. Intervistato in occasione del lancio della nuova Tech Fleece collection di Nike, il tennista di punta del brand parla del suo futuro e delle sue passioni. Partendo dal golf, l’altro sport che lo sta accompagnando in questo periodo.

«Adoro giocare a golf», dice. «La mia giornata tipo senza tennis sarebbe sveglia presto e via a giocare a golf, rientro, pranzo con la mia famiglia e poi il pomeriggio in spiaggia o al mare per trascorrere il pomeriggio con i miei cari. La sera, cena con gli amici e poi in giro». Quasi quella tipica di un ragazzone di trent’anni nato a Maiorca, o meglio a Manacor, «non la città più turistica dell’isola».

Messo sotto pressione nell’ultimo periodo (addirittura qualcuno dice che non vincerà più uno Slam), Nadal comunque non si dà per vinto, puntando tutto sul futuro e sulla carriera. «Il problema con lo sport è che non hai mai abbastanza tempo per goderti i tuoi successi. Le cose cambiano quando ti ritiri e guardandoti indietro capisci cosa hai fatto. Ma fino a quando giochi, continui a farlo e vuoi sempre di più. Ovviamente sono consapevole di tutto quello che ho ottenuto, ma questo non significa che non voglio ottenere altro». Alla faccia di chi lo da quasi per finito.
Fa16 NSW RNadal
I dubbi comunque restano. «Non sai mai cosa potrà succedere», ha detto Nadal. «Sono eccitato di poter continuare a giocare e lottare mi motiva sempre. Non so cosa mi riserva il futuro. La sola cosa che continuo a fare è impegnarmi. Continuo a lavorare duro come ho fatto nel corso di tutta la mia carriera».

Leggi anche