Ibra contro la Tour Eiffel

Il capocannoniere della Ligue 1 è in scadenza di contratto. Non vorrebbe restare a Parigi, a meno che...
Zlatan vorrebbe sostituirsi al simbolo di Parigi

Zlatan vorrebbe sostituirsi al simbolo di Parigi


Il sempre pacato Zlatan Ibrahimovic ha espresso a modo suo la volontà di andarsene dal Paris Saint Germain.

Dopo aver festeggiato il quarto scudetto consecutivo con la squadra francese, conquistato con otto giornate di anticipo, il capocannoniere della Ligue 1 ha dichiarato a beIN Sport le sue intenzioni. «Per il momento, la prossima stagione non giocherò al Psg. Ho ancora un mese e mezzo di contratto ma non so quello che succederà l’anno prossimo. L’affetto dei tifosi è importante ma non credo che possano rimpiazzare la Tour Eiffel con una mia statua. Facciamo così: se lo fanno, prometto che resterò qui».

Ibrahimovic evidentemente non si accontenta della sua presenza di cera dentro al Grevin Museum di Parigi.

Ma qualcuno non ci sta. L’account Twitter ufficiale della Tour Eiffel ha risposto per le rime al calciatore, ristabilendo immediatamente l’ordine delle cose. “Mi piace il tuo umorismo”, ha scritto. “Ma la torre sono io”.

Ibra, in scadenza di contratto, ha parecchi pretendenti. Non è da escludere un suo ritorno a Milano, sponda rossonera. Ma al momento vengono accreditate anche altre destinazioni, dal Manchester United alla MLS.