È morto Johan Cruyff, leggenda del calcio

L'ex capitano della nazionale olandese, in seguito grande allenatore, è considerato uno dei più forti calciatori della storia. Aveva 68 anni.

Johan Cruyff, ex calciatore e allenatore olandese, è morto il 24 marzo nella sua casa di Barcellona. Aveva 68 anni, e lo scorso anno aveva annunciato di essere malato di cancro.

Nella sua carriera di calciatore, Cruyff ha guidato la nazionale olandese alla finale del Campionato del mondo 1974 (poi vinto dalla Germania Ovest), e ha vinto per tre volte il Pallone d’oro come miglior giocatore dell’anno.

Come allenatore, Cruyff ha vinto la Coppa delle coppe con l’Ajax nel 1987, e ha allenato per otto anni il Barcellona, portandolo a vincere la sua prima Coppa dei campioni nel 1992.

Cruyff è stato la prima vera superstar del calcio europeo. È ricordato come il simbolo del “calcio totale” con cui negli anni sessanta e settanta l’Ajax e la nazionale olandese di Rinus Michels hanno rivoluzionato questo sport. È stato soprannominato “il Profeta del gol”, e ha persino inventato un dribbling che oggi porta il suo nome.