Cristiano Ronaldo è l’ennesimo Papa Straniero

L'arrivo di CR7 è solo l'ultimo dei rimedi contro la realtà

L’edizione straordinaria del TG di RaiSport, trasmessa eccezionalmente da Rai2, dedicata all’arrivo in Italia di Cristiano Ronaldo, il calciatore già 5 volte Pallone d’Oro che dalla prossima stagione giocherà con la Juventus (guadagnando, grazie un accordo molto discusso, 1 euro ogni secondo) spiega, più di altri accadimenti, l’incantesimo che l’italiano medio subisce davanti al Papa Straniero.

Cristiano Ronaldo, malgrado le sue scelte in antitesi con chi difende senza se e senza ma il tricolore (su tutte va ricordata la paternità raggiunta tramite utero in affitto, pratica su cui ancora oggi non si riesce a fare un ragionamento in Italia), è riuscito a scompaginare i palinsesti del servizio pubblico che non presentarono la stessa elasticità nel periodo che ha preceduto la formazione del Governo Conte. Mario Orfeo, direttore generale della Rai (in uscita), all’indomani della crisi di Governo del 27 maggio, dovette spiegare perché l’accadimento non fu seguito da uno speciale del Tg1 ma con la normale programmazione che in quella sera specifica prevedeva Che Tempo Che Fa, storico show di Fabio Fazio (in onda su Rai1 dal settembre 2017).

Il Papa Straniero, in Italia, può tutto perché sembra sempre che sia più risolutivo della realtà. Per ogni settore esiste almeno un potenziale Papa Straniero che possa consegnare al prossimo un sorriso francescano. Non c’è giorno che qualcuno, soprattutto sui social, si auspichi un segretario del Pd diverso da quello attuale che per la cronaca si chiama Maurizio Martina. Nessuna delle alternative proposte rimanda però al Partito Democratico. Il Papa Straniero del Pd pare essere Roberto Saviano che in queste settimane sta effettivamente facendo opposizione più della “sinistra” il cui esponente più illuminato punta ad essere – a sua volta – il Papa Straniero della tv. Pier Silvio Berlusconi durante la presentazione dei palinsesti Mediaset ha confermato i rumors relativi a uno show di Matteo Renzi su Firenze che l’ex Presidente del Consiglio ha già presentato all’azienda del suo ex avversario politico.

Il Papa Straniero al nostro sguardo può tutto perché ha, all’apparenza, un singolare potere salvifico. La sostanza è polifonica e per tanto ben diversa. In Italia, secondo TrueNumbers, sono presenti più di 14mila multinazionali che fatturano 530 miliardi di euro. Le imprese estere generano un valore aggiunto di 104 miliardi di euro e investono 12 miliardi, di euro 3 dei quali in ricerca e sviluppo, il 15% dei fondi previsti che in media il Governo prevede per questo specifico settore.

Il Papa Straniero è in realtà solo una pezza messa sopra un problema semplice. L’italiano medio ha iniziato a invocare sempre più spesso un salvatore quando ha smesso di scommettere su di sé, sulla propria capacità di arrangiarsi, riconducibile al passato laico e leggero che all’epoca regalò un futuro senza fede, per tanto forte.