Home Rolling Affairs

Rolling Stone lancia ‘Immediate’, il primo acceleratore d’impresa europeo per media ed entertainment

Rolling Stone, insieme all'Innovation Center di Intesa San Paolo, selezionerà e formerà le start-up del futuro con un modello innovativo: il progetto inizia oggi con la call per individuare i partecipanti

Negli ultimi mesi il mondo dei media e dell’intrattenimento è cambiato, e viaggia veloce verso la transizione digitale definitiva. L’effetto combinato di innovazioni come 5G, intelligenza artificiale e realtà virtuale rivoluzionerà tutto il settore, sia dal lato della produzione che da quello della fruizione e distribuzione dei contenuti, e il potenziale di crescita è pressoché illimitato. Per sfruttarlo al massimo, però, è necessario essere preparati: per questo nasce Immediate, il primo acceleratore d’impresa verticale nel mondo dei media e dell’entertainment.

Immediate è un progetto visionario e unico in Europa: è un’officina per le idee, un hub creativo e tecnologico che metterà a disposizione delle start-up del settore mezzi, spazi e supporto logistico, legale e finanziario. In più si occuperà anche della comunicazione, con studi di produzione attrezzati per produrre contenuti audiovisivi, eventi e operazioni di marketing specifici e su misura per i progetti coinvolti.

L’iniziativa è promossa da RS Productions, casa di produzione di contenuti audiovisivi e cinematografici che, insieme a Portobello Spa (società leader nel settore barter e retail), è proprietaria della casa editrice Web Magazine Makers, che ha in licenza il marchio Rolling Stone per l’Italia. Immediate si avvarrà anche dell’esperienza e del network internazionale di Intesa San Paolo Innovation Center e della collaborazione di altre società specializzate nel settore dei media: Iervolino Entertainment, che si occupa di produzione di contenuti cinematografici e audiovisivi; la piattaforma di intrattenimento Tatatu; Atlas Film Finance, società di finanziamento e commercializzazione di video produzioni; Digital Bros Game Academy, che gestirà la gamification e lo sviluppo di talenti e soluzioni per l’intrattenimento digitale. Infine, la direzione creativa, a cura dell’agenzia Dreamers & Makers.

Tutte queste professionalità saranno coinvolte nel percorso di accelerazione, che si svolgerà in due fasi. La prima inizia il 22 giugno, con il lancio di una call per individuare i partecipanti. Dopo il 31 luglio, chi verrà ammesso al programma parteciperà a una master class di due giorni (il 15 e 16 settembre) a cura di Bill Barber, responsabile di Valutazione e Accelerazione Startup di Intesa San Paolo Innovation Center, dedicata a investimenti e strumenti di sviluppo del business. Successivamente, chi ha superato la call riceverà supporto professionale da parte di esperti di livello internazionale di sviluppo imprenditoriale e tecnologico, e potrà pubblicare il suo progetto in una sezione speciale del magazine online Rolling Stone Italia.

I partecipanti verranno seguiti in dei corsi personalizzati e in solitaria, in cui verrà definito il business plan e il pitch di presentazione del loro progetto. Infine, dopo una seconda selezione – che si svolgerà dall’8 al 23 ottobre – si definirà la Deal Line-Up: i partecipanti proporranno la loro idea di fronte a una giuria di esperti, che sceglieranno i finalisti della fase successiva del programma. Chi avrà superato la Deal Line-Up si confronterà con un pubblico di stakeholder selezionati in un Investor Arena Meeting fissato per l’11 novembre. I partecipanti al meeting saranno protagonisti di una campagna pubblicitaria su Rolling Stone Italia, mentre i vincitori accederanno all’ultima fase del percorso di accelerazione, che con beni e servizi per 75mila euro e un coaching dedicato, gli permetterà di sviluppare un prototipo.

Immediate ha pochi eguali a livello internazionale, e permette di selezionare e formare nuove start-up con un modello intelligente, efficiente e contemporaneo. È un progetto innovativo, globale ma con le radici in Italia e a Milano. E soprattutto è affine allo spirito di Rolling Stone, che in un momento di crisi rilancia sull’innovazione come unico antidoto al declino.

Leggi anche