Home Rolling Affairs News

Un cacciatore di frodo è stato condannato a guardare Bambi per un anno

Ispirato dall'Inferno di Dante o da Kubrick con ‘Arancia Meccanica’, un giudice del Missouri ha sentenziato una delle condanne più originali di sempre.

Uno degli elementi più affascinanti che Dante introdusse nell’Inferno della sua Divina Commedia era il sistema di regolazione della pena destinata ai peccatori, basata sulla legge del contrappasso. I condannati agli inferi, infatti, espiavano le loro colpe subendo punizioni speculari ai sacrilegi commessi in vita per cui, ad esempio, gli ignavi – coloro che in terra si erano astenuti da qualsiasi decisione – vennero costretti dalla penna dantesca ad inseguire fino all’Apocalisse una banderuola, eternamente sollecitati da uno stormo di vespe.

Lo stesso deve aver pensato un giudice del Missouri, che ha condannato un cacciatore di frodo a un anno di carcere dove, una volta al mese, sarà obbligato a guardare il classico Disney del 1942, Bambi. Come riportato dalla CNN, l’uomo è stato arrestato nell’agosto 2016 insieme ad altri due membri della sua famiglia per aver ucciso illegalmente dei cervi al solo scopo di ricavarne trofei di caccia da appendere alla parete, decapitando gli animali e lasciando marcire i corpi. «Le condanne di Berry Jr. (il nome dell’imputato, nda) sono la punta di una lunga lista di attività illegali di pesca e di caccia, da parte sua e di altri membri della sua famiglia», ha commentato l’agente della forestale Andy Barnes, impegnato nell’indagine durata nove mesi e che ora inchioda 14 abitanti del Missouri a 230 capi di accusa in 11 contee.

Non è ancora chiaro se tutti i cacciatori saranno condannati alla visione di uno dei film più tragici di sempre, ma l’effetto su Berry Jr. potrebbe essere lo stesso, seppur con le dovute precauzioni, cui Kubrick condannò Alex DeLarge in Arancia Meccanica, forzato a guardare scene di violenza in modo da non cadere mai più nelle colpe del passato.

Leggi anche