Stefania Pezzopane (PD) e Simone Coccia Colaiuta (GF) sono i Kim Kardashian e Kanye West italiani

La grande storia d’amore tra la Senatrice del Partito democratico e il concorrente del Grande Fratello non ha nulla da invidiare a quella tra la ricca ereditiera americana e Mister West e ci rivela tantissimo su social, stereotipi e pregiudizi della società italiana.

C’è stata un’epoca in cui tutto era più facile e si potevano mangiare anche le fragole, un’epoca senza inutili velleità intellettuali in cui c’era la destra e c’era la sinistra, un’epoca in cui i famosi andavano all’Isola dei famosi e gli sconosciuti al Grande Fratello, poi le cose si sono ingarbugliate e così sull’Isola ti trovi dei signor nessuno e al GF ci finiscono persino i VIP. Nell’edizione in corso del Grande Fratello la situazione si complica ancora di più perché dovrebbe essere una regular season senza VIP, dentro si trovano volti già conosciuti al pubblico come la nuora di Gigi Bramieri e soprattutto Simone Coccia Colaiuta.

Simone Coccia Colaiuta. Foto via Facebook

È una forma spiacevole e inelegante quella di identificare una persona come “parente o amico di…”, ma per ragioni di economia mentale ci interessa ricorda che Simone Coccia Colaiuta – ex spogliarellista, modello, attore: in una parola, entertainer – è il compagno di Stefania Pezzopane, deputato del PD. Se vi appare controversa l’idea che un deputato PD abbia una relazione con un ex spogliarellista molto più giovane ora concorrente nella casa del Grande Fratello su Canale 5 questo pezzo è per voi.

HEARTLESS

Le diramazioni narrative del Grande Fratello sono così tante da far impallidire quelle dell’universo Marvel, ma pare che in queste ore uno dei punti focali delle tensioni interne alla Casa verterebbe intorno ai dei messaggi che alcuni anni fa (quindi, nel prequel di questo GF) ci sarebbero stati dei messaggini hot (cit.) tra Simone Coccia Colaiuta e Lucia Bramieri. Semplice texting o qualcosa di più? Ipotizziamo che la vicenda verrà discussa con garbo e senso del limite nel salotto di Barbara D’Urso, ma quello che ci interessa è che nemmeno queste accuse sembrano minare un rapporto saldo e serio come quello tra Stefania Pezzopane e Simone Coccia Colaiuta che dura da quattro anni.

La storia tra l’onorevole e l’entertainer riveste un ruolo importante nella narrazione politica/mediatica di questo paese perché appare genuinamente popolare e riporta il PD a dinamiche di racconto che sono lontane anni luce dall’universo (finto)glam-renziano. Là Fuori Salone e Baricco, qua sagre e Grande Fratello. Per un PD che cerca una sua identità fuori dai centri urbani, questo grande Romanzo Popolare che è la storia tra la Pezzopane e Coccia è un esempio interessante di come il PD potrebbe trovare una sua nuova auto rappresentazione più vicina al paese reale.

Senza contare modo in cui l’onorevole Pezzopane e il suo compagno si raccontano sui social o in tv, un modo naif e sincero che smonta uno dopo l’altro numerosi stereotipi e tira dritto per la sua strada tra foto di coppia, sorrisi e apericene.

Simone Coccia Colaiuta e Stefania Pezzopane. Foto via Facebook

Il commento politico su Stefania Pezzopane è, come tutti i commenti politici seri, complesso e articolato, resta il fatto che a suo carico non risultano scandali o clamorose controversie legali E al di là del pregiudizio positivo che si può nutrire per un uomo che si tatua il logo di The Dark Knight alla base del collo, Simone Coccia Colaiuta è né più né meno che un ragazzo abruzzese che tenta di farsi spazio nel mondo della tv contando su un fisico notevole.

E stanno insieme.Fregandosene della differenza di età tra lei e lui, che in questo paese di uomini sessantenni che stanno con le ventenni fa ancora scandalo, signora mia.

Fregandosene del fatto che lei sia deputata del PD e lui gigioneggi su Canale 5, che in questo paese di uomini di sinistra che poi pubblicano libri con case editrici di Berlusconi è pieno, e non stiamo parlando solo di D’Alema ma, occorre sempre ricordarlo, anche dei Wu Ming, signora mia (2). E cosa c’è più di sinistra e progressista che fregarsene di quello che pensano i vecchi bacchettoni?

Poche coppie in questo paese rappresentano in maniera così evidente una totale indifferenza ai luoghi comuni e una capacità di raccontarsi in chiave – lo ripetiamo, perché è in questo aggettivo che sta il succo – popolare. Nilde Iotti e Palmiro Togliatti con la loro relazione clandestina hanno nutrito un certo immaginario boccaccesco di sinistra, ma a meno che sotto il cappottone Togliatti nascondesse un fisico marmoreo pieno di tatuaggi il loro menage rientrava appieno nell’austerità comunista dell’epoca e non mostrava la carica sovversiva dei nostri Pezzopane e Coccia.

Non che all’estero manchino esempi simili, di coppie capaci di sfidare i pregiudizi sull’età e sbatterli in faccia all’opinione pubblica. La differenza di età tra il presidente francese Macron e la sua compagna Brigitte si rispecchia in un immaginario delle elitè, lui giovane che si innamora della sua professoressa di recitazione suona così bourgeois, ed è difficile immaginarsi i due scorrazzare mano nella mano al Festival del Carciofo di Cupello (Chieti). No, il parallelo più calzante della coppia Pezzopane/Coccia è sicuramente quello West/Kardashian.

STRONGER

Se proprio si vuole condividere il proprio amore sui social, che almeno lo si faccia in grande, senza timori.

Foto via Facebook

E Pezzopane/Coccia e Kardashian/West lo fanno.

Kim Kardashian e Kanye West. Foto via Facebook

Certo, i contorni all’interno dei quali le due coppie si muovono mostrano qualche impercettibile differenza scenografica, ma è il loro modo di rappresentare palesemente e sfacciatamente l’amore che provano l’uno per l’altra è simile.
Se si è superstar americane ci si può permettere un set floreale da palco dell’Ariston, ma se si è italiani basta il nostro bel mare, una rosa, e un selfie-stick con il quale scattare la foto dopo – immaginiamo – innumerevoli prove ed è subito #instalove.

Foto via Facebook

Nelle innumerevoli foto di queste due coppie, le uniche due coppie con cui avrebbe senso fare un weekend in un agriturismo, si intravede quel tanto di kitch (in questo caso: tonnellate) che rende due storie d’amore efficaci esempi pubblici di come sia vissuto l’amore in questi anni confusi.

Foto via Facebook

Senza contare, e qui chiudiamo, che se il Movimento 5 Stelle e il PD continuano a nutrire convergenze parallele e sono in cerca di un nome d’alto profilo, specchiato da un punto di vista giudiziario e di presa popolare su cui costruire un governo insieme, noi forse un’idea ce l’abbiamo.

Leggi anche: