‘Premio Musica contro le mafie’, ritorna il concorso per la canzone impegnata

Con un premio finale di 15mila euro, giunge alla sua nona edizione il premio che sostiene la musica capace di lanciare un messaggio contro la criminalità

Giunto alla sua nona edizione, ritorna il ‘Premio Musica contro le mafie’, il concorso nazionale che sostiene e premia la musica capace di veicolare un messaggio impegnato socialmente. La rassegna, organizzata dall’Associazione Musica contro le mafie – della rete di LIBERA fondata da Don Luigi Ciotti – quest’anno è accompagnata dallo slogan ‘Change Your Step’, in modo da sottolineare la possibilità di cambiare il mondo anche attraverso le canzoni.

Il concorso è aperto a tutti gli artisti che attraverso le proprie composizioni raccontino un messaggio positivo e capace di conservare la memoria, trasformata dalla forza comunicativa della musica in uno strumento di impegno e di cittadinanza “attiva, critica e responsabile”, dove le canzoni diventino il modo per diffondere un modello culturale da contrapporre a quello mafioso.

Partecipare è facilissimo, fino al 5 novembre sarà possibile accedere al portale ufficiale del concorso e caricare il proprio brano. Per il vincitore sarà in palio il Premio Winner Tour: 15.000 euro destinati all’organizzazione di un tour di concerti.

Gli altri riconoscimenti in palio saranno il Premio Speciale “Illumina il tuo percorso – Under 35”, con una borsa di studio o di produzione destinata ad artisti e autori sotto i 35 anni, o il ‘Premio Speciale Primo Maggio a Roma’, che consentirà di accedere direttamente alle fasi finali del contest 1m Next, unica porta di accesso per il palco del Primo Maggio Roma. E ancora, la Menzione Speciale del Club Tenco, grazie cui il vincitore si potrà esibire presso la sede del Club a Sanremo ma anche tante altre borse di produzione o studio e prestigiosi riconoscimenti messi a disposizione dai vari partner del concorso.

Il ‘Premio Musica contro le mafie’ partirà a novembre con una prima fase di giudizio popolare via Facebook con tre differenti giurie (social, studentesca e tecnica) che stabiliranno i dieci finalisti che, a dicembre, si esibiranno dal vivo alle finali nazionali di Cosenza. L’evento sarà ricchissimo, tra incontri, ospiti, seminari, concerti e momenti di riflessione e azione concreta insieme a migliaia di studenti. Il vincitore assoluto del ‘Premio Musica contro le Mafie – 9^ edizione’ e gli altri artisti premiati sono proclamati a Casa Sanremo durante il Festival di Sanremo a febbraio 2019.