Home Rolling Affairs News

Penny Lane, la strada dei Beatles potrebbe cambiare nome

Dopo le scritte sulla targa, che si ipotizza sia dedicata al commerciante di schiavi James Penny, il sindaco di Liverpool ha detto che «qualcosa deve succedere» e che la via rischia di sparire

Foto: Oli Scarff/AFP/Getty Images

Secondo quanto ha dichiarato il sindaco Steve Rotherham, Penny Lane, la strada di Liverpool resa famosa dei Beatles, potrebbe cambiare nome. Secondo la ricostruzione di NME, la scorsa settimana, quattro targhe con il nome della via – che si ipotizza sia in onore di James Penny, un commerciante di schiavi del ‘700 – sono state imbrattate con la scritta “razzista”.

«[Se quello che sta accadendo] è diretta conseguenza del riferimento a James Penny, allora è necessario fare delle ricerche», ha detto Rotherham a Sky News Monday. «Qualcosa deve succedere e direi che quella targa e quella strada rischiano di cambiare nome».

In realtà, il collegamento con James Penny non è stato ancora confermato definitivamente. Così ha dichiarato l’International Slavery Museum di Liverpool alla BBC, che ha raccolto anche la testimonianza di Jackie Spencer, una guida turistica locale. «Abbiamo fatto delle ricerche, e la strada non c’entra nulla con lo schiavismo», ha detto Specner. «James Penny era un commerciante di schiavi, ma non aveva niente a che vedere con la zona di Penny Lane».

Rotherham, comunque, ha intenzione di chiarire la faccenda e intervenire qualora il riferimento venisse accertato. «Se dovessimo trovare un collegamento diretto, allora agiremo», ha detto. La polemica su Penny Lane è il risultato di quello che sta accadendo in tutto il mondo durante le proteste antirazziste nate dopo l’omicidio di George Floyd. Molti manifestanti hanno chiesto di rimuovere i monumenti che celebrano personaggi collegati al razzismo.

Altre notizie su:  The Beatles