Home Rolling Affairs News

Il Messico ha estradato ‘El Chapo’ negli Stati Uniti

Il giorno prima dell'inaugurazione presidenziale di Trump, il famigerato signore della droga Joaquin Guzman è stato trasferito in un carcere federale di New York

Mexican army soldiers escort drug lord Joaquin "El Chapo" Guzman to a helicopter to be transported to a maximum security prison at Mexico’s Attorney General’s hangar, in Mexico City, Friday, Jan. 8, 2016. The world's most-wanted drug lord was captured for a third time in a daring raid by Mexican marines, six months after he tunneled out of a maximum security prison in a escape that embarrassed the government and strained ties with the United States. (AP Photo/Eduardo Verdugo)

Il governo messicano ha dichiarato che il boss dei narcos Joaquin “El Chapo” Guzman è stato estradato da una prigione nel nord del Messico verso gli Stati Uniti. L’Associated Press ha comunicato la notizia giovedì pomeriggio. “Il governo oggi ha consegnato il signor Guzman Loera alle autorità degli Stati Uniti”, ha affermato il ministro degli Esteri messicano in un comunicato.

Guzman, uno dei boss della droga più ricercati al mondo, è stato catturato nel gennaio 2016 dopo la fuga da un penitenziario di massima sicurezza nel Messico centrale. Prima della sua cattura, ha parlato con l’attore Sean Penn in un’intervista esclusiva per Rolling Stone.

 

Guarda il video dell’intervista esclusiva di Sean Penn a El Chapo

 

Nell’ultimo anno, Guzman è stato imprigionato nella pericolosissima città di Juarez, vicino al confine USA.

ABC News riporta che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione che conferma l’estradizione di Guzman. Il ​​boss della droga è stato incriminato di sei diversi capi d’accusa in tutti gli Stati Uniti, ha comunicato il Dipartimento di Giustizia US.

L’annuncio arriva un giorno prima dell’inaugurazione presidenziale di Donald Trump.

Leggi anche