Home Rolling Affairs News

‘Harry Potter’ vietato in una scuola americana: “Può invocare spiriti maligni”

Dopo il consiglio di alcuni esorcisti, un reverendo di Nashville ha bandito dalla biblioteca scolastica i racconti di K.J. Rowling: "Gli incantesimi e i malefici descritti sono veri"

Una scuola cattolica di Nashville, negli Stati uniti, ha bandito dalla propria biblioteca i libri di Harry Potter, ritenuti pericolosi per il modo in cui viene rappresentata la magia, tanto che i giovani alunni potrebbero essere spinti a credere che maledizioni e scope volanti siano reali.

Stando alla notizia riportata dalla testata locale Tennessean, la St. Edward Catholic School ha comunicato via mail ai genitori che i loro pargoli non avranno più accesso alla saga scritta da J.K. Rowling. Il messaggio è firmato dal reverendo Dan Reehil, preside della scuola, il quale afferma che i libri di Harry Potter “raffigurano la magia sia come bene che come male, e tutto ciò non è vero”. Sembra, infatti, che Rehil prima di bandire dalla scuola le avventure del maghetto britannico, abbia addirittura consultato degli esorcisti, a Roma e negli Stati Uniti, i quali gli avrebbero consigliato di vietare i libri agli studenti dato il realismo con cui Rowling descrive incantesimi, pozioni e malefici.

Nella sua mail, Reehil sostiene che i libri contengono “un inganno ben studiato”, ma non soltanto – e qui viene il bello – dato che Rowling nei suoi testi avrebbe incluso anche parole prese da “vere maledizioni e veri incantesimi che, se letti da un essere umano, potrebbero invocare spiriti maligni”.

La Chiesa Cattolica, tuttavia, non ha mai preso una sua posizione ufficiale su Harry Potter e nel caso è intervenuta anche Rebecca Hammel, sovrintendente delle scuole della diocesi cattolica di Nashville. Hammel ha dichiarato che, fino all’anno scorso, gli studenti della scuola potevano tranquillamente accedere ai libri di Harry Potter e di non sapere cosa sia successo per scatenare il bando promosso da Rehil. Che qualche professore sia stato trasformato in un rospo a sua insaputa?

Leggi anche