Crisi istituzionale: la rassegna web indispensabile per capire come siamo messi

Il meglio dai social per capire esattamente cos’è successo in queste ore.

Foto IPA


Per una volta, non è retorico dire che siamo nelle ore tra le più complicate della nostra storia repubblicana. Il veto del Quirinale sul nome di Savona al Ministero dell’Economia e quindi la rinuncia di Conte a guidare l’esecutivo hanno portato a uno scontro senza precedenti tra le istituzioni e la politica. Ecco quindi un’agile rassegna stampa per capire al meglio la situazione. Giuseppe Conte è stato il premier indicato per nemmeno cinque giorni, ma in compenso si è visto il suo curriculum preso in giro da tutta la stampa mondiale, New York Times in testa (che comunque sono soddisfazioni). Tuttavia, non tutto il male vien per nuocere.

Nella sua pagina Facebook, Gisella Ruccia del Fatto Quotidiano indica in maniera perfetta – meglio di qualsiasi editorialista – la parabola del professore di Diritto Giuseppe Conte nella politica italiana.

La parabola di Conte è stata breve, ma la Repubblica dovrà sempre dirgli grazie per aver reso possibile uno dei meme più belli di tutti i tempi.

Il punto di vista dell’establishment, e principalmente dell’establishment di Roma Nord, è esemplificato da questo tweet di Martina dall’Ombra.

La reazione di Mattarella a queste ore era già stata prevista da quelli di Socialisti Guadenti fin dal 4 marzo.

Il Presidente Mattarella si è dimostrato in queste ore l’esatto contrario del mite e innocuo politico che tutti pensavamo mostrando una tempra a metà strada tra John McClane in Die Hard e il Maresciallo Rocca ne Il Maresciallo Rocca (siamo pur sempre italiani).
Spinoza – un blog serissimo – ipotizza già da ora le sue parole in vista del discorso di fine anno.

Molti tuttavia parlando di incursioni dei famosi “poteri forti” nelle decisioni di queste ore, prima fra tutti la Germania. A confermare questa ipotesi c’è Fotografie segnanti.

Non può mancare ovviamente l’opinione dello stilista Roberto Cavalli che – con il solito tatto – esprime il suo parere in punta di fioretto.
Cavalli si era espresso per posizioni filo-contiane per via di una visione comune.
L’Europa? Quasi.

Persino sulla crisi di queste ore, Cavalli ha le idee ben più chiare di un Galli della Loggia.

E le opposizioni in tutto questo che fanno?
Ancora in questo istante il post che campeggia sulla pagina Instagram di Mariaelena Boschi è questo di domenica pomeriggio dove si chiede e chiede agli amici followers come chiamare il suo gatto.
Al momento sta vincendo il nome Etrurio, noi ci permettiamo il più attuale Impeachment.

Buona crisi a tutti!

PREMIO “DANIELA FEROLLA”

Daniela Ferolla è stata nominata Miss Italia nel 2001, precisamente il 10 settembre 2001. Incredibilmente, la sua elezione è passata sotto silenzio dei media per via di un piccolo incidente avvenuto a New York. Destino cinico e baro per un concorrente de L’Eredità la cui incredibile risposta a Carlo Conti meriterebbe di essere celebrata per mesi e non essere dimenticata in questi giorni confusi.

E dare l’incarico di Governo al grandissimo Tommaso?

Leggi anche: