Home Rolling Affairs News

Corea del Sud, crolla balcone in un locale: due morti, tra i feriti atleti del Mondiale di nuoto

Stando all'agenzia locale Yonhap, si tratta di un tre statunitensi, due neozelandesi, un olandese, un italiano e un brasiliano: nessuno di loro è grave

Foto: Justin Heiman/Getty Images

A Gwangju, città della Corea del Sud dove si stanno svolgendo i Mondiali di nuoto, è crollata la balconata della discoteca Coyote Ugly, causando la morte di due persone, entrambe sudcoreane, e il ferimento di una decina di ragazzi che si trovavano nel locale.

L’agenzia Yonhap riporta che, al momento dell’incidente (intorno alle 2.30 locali), c’erano anche diversi nuotatori che stanno partecipando ai campionati mondiali in corso: otto di loro sono stati feriti e, sempre stando all’agenzia, si tratterebbe di tre statunitensi, due neozelandesi, un olandese, un italiano e un brasiliano. Il Comitato organizzatore dei mondiali ha confermato il ferimento di otto atleti e ha detto che sette sono già tornati al Villaggio, mentre uno ha avuto bisogno di un intervento di sutura per la lacerazione di una gamba. Il torneo di pallanuoto femminile è già terminato e gli atleti stavano festeggiando. Il capitano della Nuova Zelanda Matt Small racconta: «Stavamo ballando, un minuto prima era la classica festa di fine Mondiale, baldoria e felicità, e quello dopo cedeva il pavimento, è stato spaventoso».

Secondo le autorità, il crollo sarebbe stato causato dalla presenza di troppe persone sulla balconata.

In una nota la Fina, la federazione internazionale di nuoto, esprime cordoglio per le vittime e spiega che «sta monitorando la situazione e attiverà tutte le misure per garantire assistenza medica a tutte le vittime dell’incidente».

Leggi anche