Anche i Repubblicani vogliono legalizzare la marijuana | Rolling Stone Italia
Home Rolling Affairs News

Anche i Repubblicani vogliono legalizzare la marijuana

Il nuovo sondaggio di Gallup mostra risultati sorprendenti

David Grossman / Alamy / IPA

Foto David Grossman / Alamy / IPA

A quanto pare è record: la percentuale di americani favorevoli alla legalizzazione della marijuana non è mai stata così alta, il 64%. Questo il risultato del nuovo sondaggio di Gallup pubblicato poche settimane fa, il dato più alto mai registrato negli ultimi 50 anni. Quando la legalizzazione è stata proposta per la prima volta, nel 1969, i favorevoli erano solo il 12%. Al momento la sostanza è illegale a livello federale, mentre in 29 stati – tra cui la California, il Maine e il Nevada – si può utilizzare in contesti specifici. Solo in otto stati – e a Washington D.C. – l’uso ricreativo è totalmente consentito.

Per la prima volta la maggioranza dei Repubblicani è favorevole alla legalizzazione

Il dato più affascinante del sondaggio, però, è quello relativo ai Repubblicani: la maggioranza degli elettori del GOP è ora favorevole al libero consumo di marijuana. È una novità per la base del partito, storicamente contraria alla legalizzazione. Chissà cosa ne pensa l’Attorney General Jeff Sessions, che oltre a rilasciare dichiarazioni infuocate si è sempre speso per bloccare ogni tipo di provvedimento di questo tenore. Come all’inizio dell’anno, quando ha bloccato l’approvazione di due dozzine di proposte di studi scientifici per valutare gli effetti del consumo di marijuana in maniera definitiva.

«Non c’è nessuna trasformazione della nostra base», si è affrettato a spiegare il senatore Repubblicano Orrin Hatch, «io sono sempre stato a favore di tutti i farmaci. So che la marijuana può fare delle cose che altre medicine non possono fare, e sono favorevole a tutto quello che può aiutare i pazienti a sentire meno dolore».