Home Rolling Affairs

Chi è Zhang Yiming, l’uomo dietro TikTok

Un perfezionista, un capo molto duro e molto particolare, che costringe i suoi dirigenti a fare video su TikTok e li obbliga a fare le flessioni se non fanno abbastanza like

Zhang Yiming. Screenshot via Youtube

Come mai Zhang Yiming, il fondatore di ByteDance – l’azienda madre di Tok Tok – si dice pronto a vendere l’app più usata dagli adolescenti di tutto il mondo, che secondo Bloomberg vale oltre 100 miliardi di dollari? Semplice: perché il modello di business di ByteDance non è TikTok. Si basa invece su un sacco di prodotti e servizi diversi in continua evoluzione, che raggiungono ogni giorno più di 700 milioni di utenti. E TikTok è solo uno dei 21 servizi di ByteDance.

Nata nel 2012, ByteDance oggi vale oltre 140 miliardi di dollari. Il suo fondatore, Zhang Yiming, ha 37 anni ed è noto per essere un perfezionista. Ha iniziato lavorando per un sito di viaggio, dove in meno di un anno è stato promosso a gestire un team di 50 persone. Con loro ha cominciato ad applicare la sua filosofia imprenditoriale, che negli anni sarebbe diventata un mantra: “chi offre un servizio a un pubblico non deve ragionare come la persona A che si interfaccia alla persona B. Chi vende deve essere in grado di immedesimarsi, completamente, al proprio cliente”. Da quel momento, parte dell’orario lavorativo dei team di Yiming sarà dedicato all’utilizzo dei servizi che devono vendere. 

Secondo il Sunday Times, Zhang è un capo molto duro, con un modo tutto suo di imporre la sua disciplina e stimolare la creatività dei suoi sottoposti. A quanto pare, richiederebbe ai dirigenti di ByteDance di fare video su TikTok, costringendoli a fare le flessioni se i loro video non ottengono abbastanza like. I dipendenti di ByteDance, inoltre, hanno il divieto di parlare con la stampa e lo stesso Zhang concede molto raramente interviste. 

Questo approccio è stato l’ingrediente segreto del successo di TikTok, che ByteDance ha acquisito nel 2017 per 750 milioni di euro. L’app in origine si chiamava Musical.ly, ed è stata strafo.ta e migliorata da Zhang basandosi sul riscontro della propria squadra, che ha un’età superiore rispetto a quella del target medio del social. Così facendo ha creato un servizio usufruibile da tutti e con una chiara e redditizia scalabilità: da Facebook in poi, infatti, ogni social funziona se riesce a diventare uno strumento per generazioni diverse.

Oltre a TikTok, ByteDance possiede Toutiao, una app che propone all’utente solo le notizie e i contenuti più vicini ai suoi interessi. La selezione di queste informazioni è affidata all’intelligenza artificiale, volutamente senza la collaborazione di un team giornalistico, perché secondo Zhang, l’utente oggi non ha bisogno di contenuti nuovi e alle persone manca il tempo di scegliere. Quindi, sviluppare una app ha senso se risolve questo problema e sceglie per te ciò che sceglieresti tu di leggere e vedere.

Diversificare è una delle parole chiave di ByteDance. Prima ancora che l’attenzione dei media si concentrasse su TikTok per i problemi politici che deve affrontare negli Stati Uniti, l’azienda cinese aveva già cominciato a lavorare in ambiti diversi da quello che l’ha portata al successo facendola diventare una delle aziende tecnologiche più importanti del mondo. 

Secondo il Financial Times, ByteDance avrebbe di recente richiesto una licenza bancaria a Singapore, con l’intenzione di integrare servizi finanziari e bancari nella propria linea di prodotti. Sarebbe il debutto in finanza, dunque, un settore che in Cina è già affollato, che avverrebbe in partnership con la Oversea-Chinese Banking Corporation della famiglia Lee – una delle più importanti di Singapore, a cui appartiene anche l’attuale primo ministro Lee Hsien Loong.

Ma non c’è solo la finanza. Zhang Yiming è anche uno degli investitori di Li Auto, una startup cinese specializzata in suv elettrici, che ha raccolto oltre un miliardo di dollari nel suo debutto in borsa. Ennesima conferma che la visione imprenditoriale di Zhang Yiming è ben più ampia dei video di 15-60 secondi che hanno fatto la sua fortuna.