Home Recensioni

Mark Ronson, la colonna sonora della tarda notte d’estate

Se stavate pensando di fare una playlist per l'estate non scomodatevi: l'ha già fatta Mark Ronson e si chiama "Late night feelings"

Ecco un elenco parziale delle collaborazioni di Mark Ronson: Lady Gaga, Miley Cyrus, Adele, Stevie Wonder, Christina Aguilera, Amy Winehouse, Coldplay, Britney Spears, Bruno Mars.
Seguito da un elenco parziale dei premi vinti: 1 premio Oscar, 7 Grammy Award, 2 Brit Awards, 1 Golden Globe e 1 MTV VMA Award.

Scusate, ma in questo caso è importante tenere bene a mente di chi stiamo parlando. Il produttore, dj e cantante nato a Londra e cresciuto a New York è il Re Mida della scena internazionale che non dà adito alla possibilità di immaginare un passo falso, infatti il nuovo album Late night feelings ne è semplicemente privo. È proprio il caso di sfoggiare un nuovo elenco, ovvero quello dei featuring presenti in tracklist: Lykke Li, Camilla Cabello, King Princess, YEBBA, Alicia Keys, Miley Cyrus, Angel Olsen, Diana Gordon, Isley.

Insomma, non scomodatevi, perché Mark Ronson ha fatto al posto vostro la playlist dell’estate, delle notti della vostra estate in particolare. Il sound dance, funky e pop soul, per certi versi vintage visto che ormai gli anni Novanta rientrano in pieno nella categoria, così come paradossalmente in quella delle nuove tendenze estetiche e ovviamente sonore, ecco tredici tracce figlie dei tempi in corso, di cui una cosa è certa: li ballerete, non importa dove, che sia in spiaggia, sotto la doccia, in macchina con i fari sparati nel buio della notte umida, li ballerete e vi emozionerete perché non si tratta di musica di plastica. A partire dalle voci scelte, così intense e profonde che è impossibile non accorgersi di quanto Late night feelings sia anche un disco di contenuti emotivi, di sentimenti e narrazione degli aspetti più intimi della vita che riguardano tutti, nessuno escluso. Questo fa un Re Mida, osserva, vive e riporta sotto forma di contenuto pop. Mark Ronson ci è riuscito ancora una volta, ora il solstizio d’estate può davvero arrivare.

Leggi anche