Home Recensioni

Leonard Cohen – Popular problems

Leonard Cohen ha pubblicato questo suo 13esimo album due giorni dopo aver compiuto 80 anni. Nelle nove canzoni di Popular Problems, rimugina su temi come desiderio, morte e divino, cantando su basi jazzate lussuriose. Che si ritrovi a meditare sulla storia della violenza (Almost Like the Blues) o sul ritmo dell’universo (Slow), Cohen sussurra sempre […]

Leonard Cohen ha pubblicato questo suo 13esimo album due giorni dopo aver compiuto 80 anni. Nelle nove canzoni di Popular Problems, rimugina su temi come desiderio, morte e divino, cantando su basi jazzate lussuriose.

Che si ritrovi a meditare sulla storia della violenza (Almost Like the Blues) o sul ritmo dell’universo (Slow), Cohen sussurra sempre con tono intimistico. E siccome si chiama Leonard Cohen, strada facendo incontra un paio di affascinanti muse.

La ballata più seducente è anche la più triste: A Street, un intenso addio a un’amata (miglior verso: “You put on a uniform to fight the Civil War / You looked so good, I didn’t care what side you were fighting for”).

Quando brinda per l’ultima volta a questa donna, sembra stia augurando buona notte al mondo intero. Ed è una calda, magnifica notte.

Leggi anche