Home Recensioni

Il pop è vivo più che mai nei New Pornographers

"Whiteout Conditions" non è un disco per chi cerca esperimenti ma per chi vuole ballare e sentirsi vivo. La recensione

Ecco una cosa che non succede spesso: un disco pop di quelli che, una volta messi sul piatto, vogliono solo incontrare la puntina. La stretta è densa e magica: in qualsiasi solco in cui finiremo di Whiteout Conditions, avremo a che fare con un mix power pop carico, sapiente, capace di tenere con sé istanze da classici laterali del pop a nuovi suoni. Se volessimo identificare un’immagine per questo disco, potremmo dire che si tratta di una spirale che gira su se stessa e che permette esperimenti di ascolto circolari, a partire dalla fine, o dal centro, dalla potentissima Colosseums. Se cercate esperimenti questo non è terreno per voi, ma se invece vi interessa trovare materia per una danza, o almeno dieci, un continuo fremito a ricordarvi che il pop è vivo e voi con lui, beh, procedete.

Leggi anche