Home Pop & Life

Per colpa del coronavirus, gli animali degli zoo potrebbero doversi mangiare a vicenda

La chiusura forzata sta facendo perdere un sacco di soldi agli zoo, che presto potrebbero non riuscire più a permettersi di mantenere gli animali

KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP via Getty Images

Una cosa a cui pochi hanno pensato durante questa quarantena forzata per il coronavirus è il futuro degli zoo: hanno costi di gestione molto alti e sempre meno visitatori negli ultimi anni, e adesso sono costretti a stare chiusi. Ma a differenza di molte aziende che possono tagliare i costi durante la chiusura, gli zoo devono comunque pagare gente per dare da mangiare agli animali e pulire le gabbie, oltre che comprare enormi quantità di cibo.

Per ovviare a questo problema molti zoo e riserve naturali stanno chiedendo donazioni. Uno in particolare – lo zoo di Neumünster, nel nord della Germania – ha annunciato che forse dovrà prendere una decisione drastica per sopravvivere: far mangiare i suoi animali l’uno con l’altro.

“Le foche e i pinguini hanno bisogno di grandi quantità di pesce fresco tutti i giorni”, ha detto. “Se verrà il momento, dovremo fare l’eutanasia agli animali piuttosto che farli morire di fame. Nello scenario peggiore, dovremo farli mangiare a vicenda”.

Come riporta la BBC, la direttrice dello zoo ha detto che hanno già “fatto una lista degli animali che dovranno essere uccisi per primi”. Ovviamente sarà spiacevole e sarà proprio l’ultima spiaggia, afferma, ma è necessario perché gli altri animali possano continuare a vivere – anche se persino questa misura non sarà abbastanza per risolvere i problemi finanziari dello zoo causati dal lockdown, che rischia di perdere 175mila euro questa primavera. 

Leggi anche