Home Pop & Life News

Via al Champions Festival, domani la partita delle stelle

Milano si è trasformata per la finale di sabato. In programma anche la partita delle stelle

Massimo Ambrosini, Cafu, Dejan Stankovic e Ivan Ramiro Cordoba con il trofeo. Foto: Valerio Pennicino - UEFA/UEFA via Getty Images

Massimo Ambrosini, Cafu, Dejan Stankovic e Ivan Ramiro Cordoba con il trofeo. Foto: Valerio Pennicino - UEFA/UEFA via Getty Images

È iniziato oggi il Champions Festival, ovvero la trasformazione il centro di Milano in un contenitore incredibile di eventi legati alla massima competizione europea. Da via Dante al Castello Sforzesco (proprio dentro al castello), si respirerà calcio da oggi a domenica 29 maggio.

Una Milano che si è trasformata, anche secondo il parere di un testimonial d’eccezione, Ivan Ramiro Cordoba. «Si è trasformata, si è vestita da Champions, nonostante sia la città della moda. È una festa, è un peccato perché non ci sono italiane, ma penso che sia una vera festa. Milano si è mostrata prontissima a ospitare la finale», ha detto l’ex difensore dell’Inter.

Invece ha aperto i battenti ieri sera la Champions Gallery, una mostra che raccoglie 150 immagini che raccontano la competizione. All’interno della mostra ci sono anche le maglie di tutte le squadre che hanno partecipato a questa edizione.

Uno degli appuntamenti più gustosi sarà domani pomeriggio, venerdì, quando si sfideranno le leggende di Milan e Inter contro una squadra formata dal Resto del Mondo. Nella squadra delle stelle milanesi ci sono leggende come Filippo Inzaghi, Fabio Cannavaro, Roberto Carlos, Lothar Matthäus, Marcel Desailly e Clarence Seedorf. Contro di loro “Resto del Mondo” stelle del calcio internazionale, da David Trezeguet a Gaizka Mendieta, da Robert Pirès a Claude Makélélé, fino a Mijatović. Sulle panchine saranno seduti da una parte Emilio Butragueño, storico attaccante del Real Madrid, e Antonio Lopez, ex difensore dell’Atletico Madrid e dall’altra Ruud Gullit e Danilo Gallinari.

Per la prima volta, nel match saranno coinvolte anche alcune giocatrici di primissimo livello: Patrizia Panico, Stephanie Houghton e Verónica Boquete.