Home Pop & Life News

Un po’ di cose da vedere alla Design Week

Inizia ufficialmente domani, il 9 aprile, la settimana più divertente (e piena di eventi) dell'anno di Milano

La scorsa edizione del Design Pride, uno degli appuntamenti da non perdere anche quest'anno

Foto di Carmine Conte

Non di solo design vive l’uomo. Ma in tutte le Design Week, questo concetto viene messo in dubbio. Milano finisce al centro di un’ondata senza fine di eventi, presentazioni, mostre e simili che per tanti vogliono dire soprattutto una cosa: feste gratis. Ma per chi ha voglia di fare un passo in più, ecco alcune delle iniziative più interessanti da scoprire durante questa settimana.

Alessi

A new Moka is blooming: Alessi occupa il cortile del Mudec in occasione del lancio della nuova Moka disegnata da David Chipperfield. Un’installazione firmata da Virgilio Villoresi e uno spazio dedicato nel caffè del museo.

Armani

Giorgio Armani e Tadao Ando. Foto Roger Hutchings

Armani presenta all’Armani/Silos la mostra The Challenge, ovvero la prima esibizione dedicata all’architettura, nello specifico a Tadao Ando. Ando è da tempo legato lavorativamente allo stilista. L’esibizione sarà aperta fino a fine luglio.

COS

COS porta un angolo di Burning Man a Palazzo Isimbardi: una collaborazione spettacolare (e sostenibile), stampata in 3D, con l’architetto Arthur Mamou-Mani, già autore di una delle installazioni più incredibili del festival nel deserto.

Design Pride

Seletti ritorna con il Design Pride, ovvero la street parade più divertente e colorata della settimana: in programma il 10 aprile dalle 18 in piazza Castello, il corteo sarà animato dagli interventi di Esselunga e Sammontana. Il party finale, Tempo Rocks Piazza Affari, sotto il dito di Cattelan, sarà la festa da non perdere di metà settimana.

Home Festival

Non è propriamente design, ma ormai ci siamo abituati: Home Festival presenta la sua line-up con un pop-up store in via Tortona 10, dal 9 al 14 aprile. Tra i nomi da seguire, Massimo Pericolo, Ensi, Dola, Generic Animal e tanti altri.

Kartell

Kartell e il rapporto con l’arte: a Palazzo Reale si festeggiano i 70 anni del marchio di design, celebrando il suo rapporto speciale con The art side of Kartell, una mostra evento spettacolare.

Land Rover

Land Rover ha allestito un percorso interattivo per tutta la settimana presso la Galleria Blindarte, in Brera, per far vivere in prima persona la nuova Range Rover Evoque, ambiente dopo ambiente.

Lavazza

Lavazza presenta la sua nuova Deséa nel temporary bar Banco Deséa: un caveau dorato dedicato alla nuova macchina da caffè (e molto altro) della casa, realizzata anche in versione golden con Gufram.

Lexus

Leading with light è il titolo dell’esposizione curata da Lexus al Superstudio Più: un’immersione nel mondo della luce per presentare il nuovo UX Hybrid, primo crossover compatto ibrido elettrificato.

Moleskine

Uno zaino per andare sulla Luna: in occasione dei 50 anni dallo sbarco sul satellite, Moleskine assieme a Giulio Iacchetti presenta uno zainetto in edizione limitata che richiama nelle grafiche il manto lunare. In tutto il Moleskine Café è presente anche una speciale installazione sul concetto di esplorazione.

Sony Design

Affinity in Autonomy: Envisioning the relationship between humans and robotics, ovvero lo straordinario rapporto del futuro tra uomo e macchina, proposto da Sony Design allo spazio Zegna. Preparatevi a un viaggio nel futuro.

The Manzoni

Si chiama The Manzoni ed è il prossimo ristorante/showroom aperto dal designer Tom Dixon. Inaugura, giustamente, nei giorni del Salone, ma diventerà uno dei punti di riferimento permanenti per il food nella città.

Timberland

Timberland punta tutto sulla sostenibilità, realizzando con lo studio Giò Forma un’installazione di sei metri in piazza XXV Aprile. Una statua enorme, Robotl, legata anche alla nuova collezione – sostenibile – del brand.

Leggi anche