Home Pop & Life News

Tutti i segreti del Festival sono nella TIM Data Room

Una speciale postazione ci rivela cosa piace alla gente che segue Sanremo. E c'è già una classifica...

La sala stampa dell’Ariston è un luogo misterioso. Tra le fila dei giornalisti chini a lavorare sui PC si possono carpire tutti i segreti del Festival, le previsioni, i toto vincitore. E da quest’anno è ancora più facile. Perché per la prima volta all’interno dell’Ariston c’è una una data room vera a propria, che permette ai giornalisti di avere una visione completa di quello che accade sul web e sui social.

A coordinare i lavori Mariano Tredicini, responsabile di Social Platform e Data Analysis per TIM: «Fino a ora ci sono state 1 milione e 200 mila interazioni sui social. Su tutti vince Twitter, ma è in crescita Instagram, dove gli artisti raccontano le loro giornate durante la manifestazione. Solo durante la prima serata ci sono stati 600.000 tweet, 400.000 la seconda». Dati che non sorprendono visto l’ottimo share raggiunto quest’anno. E, neanche a dirlo, le esibizioni più commentate sono quelle di Achille Lauro e Elettra Lamborghini.

«Con i nostri strumenti riusciamo ad analizzare il sentiment e capire come si muove la rete, oltre a monitorare l’interesse delle persone per gli artisti. Un’ottima analisi viene effettuata monitorando gli accessi alle pagine di Wikipedia. Diodato ha aumentato le visite del 2000%. La Lamborghini del 480.»

Arrivati alla serata del giovedì, che sta nel mezzo, è giunto il momento di tirare le prime somme: «Non sappiamo se in positivo o in negativo, ma sappiamo quali sono le canzoni più chiacchierate: al terzo posto Baciami adesso di Enrico Nigiotti, al secondo i Pinguini tattici Nucleari e primo Francesco Gabbani con Viceversa».

Qui sotto in esclusiva un’infografica realizzata grazie ai dati TIM che ci mostra l’evoluzione del festival negli ultimi 20 anni. Come sono cambiate le canzoni e i temi affrontati dai cantanti. Si parte dai primi anni 2000, in cui l’amore trionfava in quasi tutti i brani, per arrivare negli anni successivi ai temi sociali e a quelle sul senso della vita. Ma anche come sono cambiati i generi, e purtroppo, il dato che ci dice che a vincere il Festival sono quasi sempre gli uomini. I più curiosi avranno di che studiare:

Una grande, enorme operazione social che TIM porta avanti anche sul territorio, per istruire le persone al corretto utilizzo dei social. ‘Operazione Risorgimento Digitale’ è infatti un progetto che coinvolge 400 formatori per 20mila ore di lezione in tutte le provincie italiane. Obiettivo: insegnare Internet e le nuove tecnologie a 1 milione di persone. Sono coinvolte associazioni, centri di aggregazione e incontro territoriali, polisportive, centri anziani. Ci rivediamo qui tra un anno, tutti più preparati.

Altre notizie su:  Sanremo Sanremo 2020